Il pesante cavallo bretone

Cavallo bretone

Questa una razza di cavallo così pesante conosciuta come il bretone, È degno di storie di grandi re, è ammirevole e allo stesso tempo capace di suscitare ammirazione e stupore in chi lo vede ovunque passi detto equino.

Eccelle in molteplici discipline ma ovviamente in nessuna di esse eccelle tanto quanto nell'equitazione in generale, nell'enduro equestre, nel salto e persino in qualsiasi tipo di lavoro quotidiano che gli viene proposto.


È un cavallo di tipo pesante emerso in territorio francese, che è riuscito a distinguersi sia nelle questioni di tiro che in lavori agricoli come l'esercito francese. La sua altezza raggiunge i 1,65 metri e il colore del suo mantello non tende ad essere molto vario, essendo il colore castagna, alloro e roano il più caratteristico dell'equino bretone.

Per quanto riguarda le loro caratteristiche anatomiche, possiamo evidenziare orecchie abbastanza piccole ma sono molto sorridenti. Allo stesso tempo, il suo sguardo rivela grande stupore in chi lo guarda trasmette grande solennità e gioia insieme a narici larghe. Il naso si distingue per essere concavo in alcune zone e diritto in altre. Ha un dorso largo rispetto ad altre specie di equini.

Per quanto riguarda il suo temperamento risulta essere il bretone uno dei cavalli più intelligenti di sempre, amichevole a sua volta, docile, allegro ... degno di essere accompagnato da qualsiasi persona o animale che gli si avvicini.

La sua origine è stata data in Francia all'inizio del XIX secolo. Gli esperti sono giunti alla conclusione che la passione per l'incrocio di razze per renderle più forti nei problemi di tiro non giova affatto ai cavalli di tipo bretone, riducendone notevolmente le caratteristiche. Fino ai primi anni 'XNUMX erano considerati solo di razza.

Racconta la storia che erano allevati per vivere a lungo e per combattere al fianco dei Celti per la conquista della Gran Bretagna. Il suo nome derivava dalle montagne bretoni, luogo in cui era molto presente, anche se quello non era il suo nome originale, quello antico è attualmente sconosciuto.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.