Feria del Caballo

Fiera dei cavalli di Jerez de la Frontera

Non si conosce il Fiera dei cavalli? Cavalli e umani sono stati insieme per molto tempo, così a lungo che siamo stati in grado di vedere mille volte quanto siano sorprendenti questi animali. La loro forza, la loro eleganza e la loro intelligenza li hanno resi compagni indispensabili per molte persone, che non hanno esitato a rendergli omaggio ogni volta che potevano.

Ora, in molti paesi e città della Spagna, almeno una volta all'anno i cavalieri possono mostrare i loro cavalli al pubblico attonito. Ma se c'è un evento particolarmente noto, questo è il Feria del Caballo, svoltasi a Jerez de la Frontera.

Origini e storia della Fiera dei Cavalli

Immagine della battaglia dei fiori

Battaglia dei fiori, nel 1917.
Immagine - Entornoajerez.com

Per trovare le origini di questa Fiera dobbiamo risalire al Medioevo, verso la metà del XIII secolo, a Jérez de la Frontera. A quel tempo, la corona concedeva un periodo eccezionale in cui gli allevatori potevano concludere affari senza dover pagare le tasse, qualcosa che ha favorito l'arrivo di un gran numero di trafficanti da tutta la regione; anche se forse questo non era l'unico motivo, poiché oltre alla Fiera dei cavalli, c'era anche la Fiera del bestiame, che ieri come oggi si svolgeva parallelamente.

Grazie a un documento del 13 settembre 1481, possiamo scoprire dove si trovava: da Puerta del Real a Calle Francos, compresa Plaza de la Yerba. In quelle strade si facevano le corse dei cavalli, o le Batallas de las Flores, due tradizioni che sono andate perdute.

Com'è l'attuale fiera dei cavalli?

Parco dove si tiene la Fiera dei cavalli di Jerez

L'attuale Fiera dei cavalli non è più quella di una volta. Tuttavia, è ancora uno degli eventi dell'anno a cui ogni appassionato di cavalli deve andare, almeno una volta nella vita e passeggiare nel Parco González Hontoria, che è dove si tiene attualmente. Questo è un parco che combina grandi aree di alberi con parti paesaggistiche, quindi è un posto davvero molto bello. Il cancello principale del parco è utilizzato come copertura della Fiera.

In esso, Sfilano i cavalli con i loro cavalieri che, come un tempo, continuano ad essere venduti, e per tutta la settimana, solo per il giorno, c'è una grande sfilata di carrozze trainate da cavalli che circolano per le vie centrali. Inoltre, vengono praticate varie attività legate al mondo del cavallo, come le gare di autostop, morfologiche e di guida il cui premio per il vincitore è il Golden Horse.

Cose che devi sapere sulla Fiera dei cavalli

Cavalieri e carri con cavalli

È uno degli eventi più importanti legati al mondo equestre in tutto il paese. Per poterlo godere al meglio Devi essere lì una settimana dopo la Fiera d'Aprile di Siviglia e prima del Pellegrinaggio Rocío. In quei giorni, Jérez de la Frontera apre le porte del Parco González Hontoria per accogliere sette o nove giorni (a seconda che sia inserito il fine settimana precedente) alla gioia, al divertimento e soprattutto alla bellezza del cavallo.

Ma come avere un ricordo incredibile di questa Fiera? Molto semplice: conoscere alcune informazioni a riguardo prima di partire. La prima cosa da sapere è quella troveremo più di 250 stand, ognuna con le proprie ambientazioni e specialità gastronomiche, dove con ogni probabilità ci serviranno un oloroso o un buon vino. Il primo, tipico del Marco de Jerez e Montilla-Moriles, è dorato scuro e aromatico; il secondo invece è un vino bianco secco ottenuto da uve palomino che può essere abbinato a bibite al lime.

Se abbiamo fame, la cosa migliore e più consigliabile da fare è provare alcuni dei piatti tipici, sia da Jerez che dall'Andalusia, come la frittura di pesce, lo stufato di ceci o di riso, il menudo, il cavolo cappuccio di Jerez, senza dimenticare i frutti di mare. Tuttavia, tutto questo non finirebbe per essere perfetto se non indossassimo gli abiti giusti.

Certo, tutti possono indossare l'abito con cui si sentono più a loro agio, ma in una Fiera tradizionale come questa si vede benissimo che le donne indossano l'abito da flamenco e gli uomini un abito corto, che consiste in un cappello a "tesa larga" o un gorilla da cowboy, una camicia bianca, pantaloni bianchi, una giacca corta grigia o blu navy e jeans alti o un abito a mezza cucitura.

Curiosità della fiera dei cavalli

Stand fiera dei cavalli

Immagine - Lavozdelsur.es

Oltre a tutto ciò di cui abbiamo già discusso, c'è ancora di più. È una Fiera che, sebbene sia fatta per i cavalli, la realtà è che c'è spazio anche per i pensionati. Nelle ultime edizioni il lunedì è stato riservato a Giorno in pensione, durante il quale Sono previsti sconti per gli anziani in modo che possano essere accompagnati dai nipoti. Il mercoledì, invece, è stato riservato come giornata alle donne.

Inoltre, Sai che si tengono concorsi di design? Ogni stand può avere il proprio, quindi il consiglio comunale organizza diversi concorsi di stand in ogni edizione: miglior stand aziendale, miglior stand associativo, ecc.

La Fiera del Cavallo è, quindi, un'opportunità per dimostrare la creatività dei partecipanti, ma anche per mostrarla al mondo intero è un ottimo candidato per essere dichiarato Patrimonio Culturale Immateriale della Spagna, qualcosa che tra l'altro, è già stato proposto.

Quindi, se vuoi trascorrere dei giorni molto piacevoli, non esitare ad andare a questo incredibile evento. Sicuramente non lo dimenticherai 🙂.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.