Come domare un cavallo

Puoi costruire un'amicizia forte e duratura con il tuo cavallo se lo tratti bene.

Vuoi sapere come domare un cavallo? Quando ne hai appena preso uno, anche se è legalmente tuo, in realtà non si sentirà come una famiglia a meno che tu non guadagni la sua fiducia. Non possiamo dimenticarlo, non importa quanto abituato alla presenza dell'uomo, allo stesso modo in cui non esiste un solo equino uguale, né le persone sono le stesse. Il nostro carattere, il nostro modo di agire, i nostri movimenti ... tutto è unico, e il nostro futuro amico peloso lo sa.

Quindi quando ci chiediamo come domare un cavallo dobbiamo tenere a mente che se non lo trattiamo con rispetto, pazienza e affetto, non saremo in grado di godercela della compagnia di questo magnifico animale.

Come guadagnare la fiducia di un cavallo?

Prenditi cura del tuo cavallo con rispetto in modo che si fidi di te

Il primo passo per imparare a domare un cavallo è che l'animale si fidi di te. Per ottenere la fiducia di un cavallo dobbiamo effettivamente comportarci come faremmo se volessimo fare amicizia con qualsiasi altro animale domestico, solo molto più grande e più forte 🙂. Ciò significa che bisogna osservare i loro movimenti e il loro sguardo per sapere fino a che punto ci permetterà di spingerci. Ad esempio, se ci avviciniamo troppo e vediamo che gira la testa e / o inizia a muovere nervosamente le gambe, è meglio fare un passo indietro.

È molto importante che tu ci veda come qualcosa di positivo, quindi possiamo prendere del foraggio e usarlo in modo che a poco a poco ci faccia avvicinare. Una volta che saremo al suo fianco, staremo da un lato, vicino alla testa, in modo che possa vederci e glielo daremo mentre lo accarezziamo e parliamo con lui. È molto probabile che non ci capisca, ma capirà il tono di voce: un tono morbido lo rassicurerà; invece, un tono acuto e / o nervoso ti farà sentire insicuro.

Mai, in nessuna circostanza, dobbiamo maltrattarlo (colpendolo, urlando, trascurandolo). Questo, oltre ad essere un crimine, servirà solo a spaventare il cavallo. Inoltre, non dobbiamo camminare dietro o davanti a lui. I cavalli sono animali da preda, hanno bisogno di avere tutto sotto controllo: se non sanno dove siamo, potrebbero prenderci a calci senza che ce ne accorgiamo.

Devi essere paziente e andare passo dopo passo. Ti insegneremo un nuovo trucco solo quando avrai imparato quello precedente.. In questo modo ti sarà molto più facile imparare.

Come iniziare ad allenarsi per domare un cavallo?

Indossa la cavezza e l'imboccatura

La cavezza è un accessorio che sarà molto utile per lavorare con il nostro cavallo. Ma prima ancora di indossarlo dobbiamo farlo abituare alle nostre mani, mettendole vicino alla testa, alle orecchie e al collo. Deve essere fatto lentamente, sempre in vista dell'animale, per evitare di spaventarlo. Ti ricompenseremo con ogni piccolo risultato che hai ottenuto.

Quando ti senti molto più a tuo agio, ti mostreremo la cavezza. Devi farglielo vedere e annusarlo. È anche importante che gli strofiniamo il muso con esso. Dopo qualche giorno lo indosseremo senza allacciarlo e vedremo la sua reazione: se sembra calmo, perfetto, lo togliamo e il giorno dopo lo allacciamo; Ma se sembra nervoso, glielo toglieremo e passeremo ancora un po 'di tempo ad abituarci.

Una volta che riusciremo a metterti la cavezza senza farti sentire a disagio, ti mostreremo le briglie. Faremo lo stesso della cavezza: gliela metteremo sopra la testa e il muso, e possiamo anche lasciargliela mordere (con attenzione). Pochi giorni dopo, ci abitueremo all'imboccatura. Per renderti più facile, possiamo posizionare uno strato di melassa su di esso; in questo modo ti sarà più piacevole.

Infine, dovremo mettere i pezzi delle orecchie, senza regolare le cinghie.

Insegnagli a lavorare con la filiale

Usa la diramazione per addestrare il tuo cavallo

Quando si utilizza il ramo, Possiamo guidare il cavallo in un'area che deve avere un diametro minimo di 18 metri. Ogni sessione dovrebbe durare 10 minuti all'inizio. Successivamente dovrebbero allungarsi a poco a poco. Quindi, quello che faremo è posizionare il ramo nella cavezza con attenzione, senza fare movimenti bruschi o allontanarsi dall'animale.

Impara a mostrarti come guida

Con il ramo, possiamo iniziare a insegnarti alcuni ordini come »alto», »in piedi», »camminando» e »indietro». Ma anche il cavallo deve rispettare il nostro spazio. Dobbiamo camminare per circa 30 cm dietro la spalla. Se si avvicina troppo, con la mano eserciteremo una leggera pressione su un lato.

Importante: essere una guida non significa essere il "padrone e signore" del cavallo. La teoria del "capo del branco" serve solo a far vivere l'animale con la tensione. Ma ovviamente non si tratta di lasciargli fare quello che vuole: noi siamo i suoi custodi e dobbiamo insegnargli. Dobbiamo insegnargli a pensare da solo, insisto, con rispetto, pazienza e ricompense quando fa qualcosa di buono.

Metti il ​​supporto

La sella è un accessorio che ci permetterà di salire sul cavallo. Per fare questo, dobbiamo fare la stessa cosa che abbiamo fatto con la cavezza: gliela mostreremo, gliela faremo vedere e annusarla, e poi la terremo sopra la sua schiena (senza toccarla). Se è calmo, gli metteremo il sottosella e lo lasceremo per qualche minuto. Nel caso fosse molto nervoso, lo toglieremo e lo rimetteremo in un altro momento, quando sarà più calmo.

Una volta abituato, gli metteremo lentamente la sella addosso mentre parliamo e lo accarezziamo. Lo lasceremo per qualche minuto e poi lo rimuoveremo. Lo faremo più volte nel corso di alcuni giorni in modo che a poco a poco ti diventi familiare.

Il prossimo passo sarà allacciare la circonferenza, un po 'ogni giorno, per lo più nervoso o stressato. Non appena saremo riusciti a regolarlo fino in fondo, ci appoggeremo delicatamente sulla sua schiena. Ce l'hai? Se è così, è tempo di abituarlo alle staffe mentre lavora con la linea di derivazione.

Allenalo a cavalcare

Con la sella e le staffe, è giunto il momento per noi di montare a cavallo. Per questo, quello che faremo è posizionare un piede sulla staffa corrispondente e l'altro sull'altra staffa. Dobbiamo stare attenti a non prendere a calci il cavallo, quindi dobbiamo salire in sella lentamente, senza spaventarlo. Come ricompensa, ti faremo delle carezze.

In modo che non sorgano spiacevoli sorprese, è molto importante che sia presente un pilota esperto quando andiamo a cavalcare per la prima volta, in quanto può essere molto pericoloso.

Quanto tempo ci vuole per domare un cavallo?

Dipenderà dal cavallo stesso e dal suo cavaliere, ma può facilmente richiedere 1 anno. Per questo motivo, la pazienza è così importante e il rispetto per l'animale in ogni momento.

E tu, conosci altri suggerimenti o trucchi per aiutarci a imparare come domare correttamente un cavallo?

Con pazienza e rispetto puoi domare il tuo cavallo

Con il lavoro e la perseveranza vedrai come otterrai ottimi risultati.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Un commento, lascia il tuo

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.

  1.   Dani suddetto

    Trattalo sempre con molta pazienza e affetto, avvicina il nostro cuore al suo e coccolalo e se possibile qualche caramella (una carota, una carruba, un frutto ecc e qualche tenero bacio)
    E per godersela, chi è il nostro partner.