Pío o pinto, il cavallo dal pelo maculato

Pezzato o cavallo pinto

Il cavallo pezzato o pinto è uno con a vistoso mantello maculato, generalmente di grandi dimensioni, il che lo rende da non confondere con l'Appaloosa.

Allo stesso modo degli articoli precedenti come quello del cavalli di castagno o tordi, quando parliamo di cavalli pii o pinto, intendiamo un tipo di pelliccia non una gara di equini. Anche se è vero, a volte è più facile classificarli in base alla loro pelliccia che alla loro razza.

Vuoi saperne di più su questa pelliccia?

Il nome di questo mantello equino maculato crea spesso confusione ¿Pinto? Cheep? Dipingere?

Pinto e Pío sono due nomi per lo stesso tipo di cappotto macchiato. L'uno o l'altro viene utilizzato a seconda dell'area geografica.

Anche se è vero in alcune aree geografiche fanno alcune differenziazioni tra pío e pinto:

  • In alcuni posti chiamano Pezzato al cavallo che ha il macchie di colori bianco e neromentre pigro a chi li ha bianco e marrone.
  • In altre zone si chiama pigro a quell'equino maculato dove il il colore predominante e la base è scuro e su cui sono distribuite macchie bianche. D'altro canto, pinto sarebbero quelli in cui macchie di colore scuro sono disposte su una base bianca. 

In ogni caso, stiamo parlando di un file stesso tipo di cappotto che viene chiamato in modi diversi.

È importante non confondere il mantello con la razza American Paint Horse. Questa razza ha un mantello pinto ma non tutti i Pinto appartengono alla razza Paint Horse.

C'è un grande varietà di razze che possono presentare questo mantello, ad esempio: Gypsy Vanner, Quarter Horse, Hunter Horse, Tennesse Walking, American Saddlebred, Kathiawari, Marwari, Criollo, Curly Horse Azteca, Icelandic, Missouri Fox Trotter, Mustang o il già chiamato Paint Horse.

Com'è il capo pia o pinta?

Di solito hanno i mantelli nei cavalli pezzati o pinto Due colori, uno è sempre il bianco e l'altro tono può essere quasi quello di uno qualsiasi degli strati equini: nero, castagna, alloro, daino, acetosa, roano, tordo, perla, palomino, ecc.

Il colore bianco cresce sulla pelle rosa e depigmentata.

Le forme delle macchie dei due toni possono essere molto variate da un equino all'altro. Così che ogni pio esemplare di pelliccia ha macchie uniche.

Il mantello scuro di solito varia di tonalità mentre l'animale passa dall'essere un puledro a un cavallo adulto. Tuttavia, la forma delle macchie di solito non varia se non in eccezioni come nel caso dei cavalli con mantello grigio. Le parti grigie del mantello finiscono per essere sfocate con lo strato bianco mentre il cavallo invecchia. In questi casi, quando l'animale è molto vecchio, può essere scambiato per un cavallo grigio.

Pinto Thrush

È interessante saperlo lo strato dipinto è solitamente predominante su qualsiasi strato solido e quindi se uno dei genitori è pinto, è molto probabile che lo siano anche i loro figli. Se c'è un puro pinto padre i suoi discendenti saranno pinto, ma nel caso in cui non sia un puro pinto ma un discendente di strati solidi e una pinta, è probabile che il gene ereditato dai tuoi puledri sia quello solido.

Tipi di strato

Come abbiamo anticipato, il motivo delle macchie è unico in ogni esemplare di questo tipo di pelliccia, comunque lo sia possono essere raggruppati in diverse varietà a seconda della genetica di ogni esemplare pio o pinto.

Inoltre, la combinazione di diverse varietà può verificarsi nello stesso cavallo, come i bulldog.

Vediamo i tipi di layer in cui possono essere raggruppati:

Overo

In questa varietà di pinto, macchie bianche non attraversano la schiena del cavallo tra il garrese e la coda, sebbene in alcune eccezioni possano presentare una macchia in quella zona ma molto scarsamente.

Di solito ne hanno quattro gambe più scure del resto, y nei casi che non li hanno tutti e quattro, ne hanno almeno uno. Fanno eccezione le scimmie sabino che hanno tre o quattro zampe bianche e macchie di ginepro. Sul viso di solito si presentano faccia bianca, bianca o frontale.

Le coperture nel corpo sono irregolare e spesso sfocata tra di loro piuttosto che formare linee nette.

Dipingo troppo

Fonte: Wikimedia

All'interno della tuta possiamo trovare diverse varietà:

  • Sabino: Può apparire screziato, ai bordi tra i due strati di colori diversi. È il modello più comune all'interno di mani di cappotti. Hanno segni sul viso e tre o quattro zampe bianche.
  • Soprabito marcato: Hanno macchie bianche lungo il ventre. Nella zona del rene, dal garrese alla coda e alla criniera, in quasi tutti gli esemplari troppo marcati presentano un colore solido.
  • Cappotto schizzato: È il tipo più strano di tuta. La linea di divisione delle due mani è molto chiara. Ha una pelliccia bianca che copre il petto, le spalle, la parte inferiore del collo e la pancia oltre alle quattro zampe bianche. Cioè, l'intera parte inferiore dell'animale è bianca. Di solito hanno gli occhi azzurri. Un'anomalia degli equini con questo strato è che molti nascono sordi. È anche il mantello più comune della razza Abaco Colonial Horse.

Solido

Questo è lo strato di pittura che può generare la maggiore confusione quando lo si identifica da allora il camice bianco di solito copre le stesse aree in cui qualsiasi cavallo a mantello solido può avere macchie bianche. La differenza è che le macchie colorate sono forma più lunga e irregolare. 

vernice solida

È vero che per sapere con certezza che si tratta di un cavallo pinto è meglio avere informazioni sul mantello dei suoi genitori.

Due cavalli con la varietà del mantello solido possono avere discendenti di una qualsiasi delle altre varietà di mantello pinta, quando i loro figli nascono con un'altra varietà di mantello pinta, sono chiamati Cropout.

tobiano

Es lo strato più comune tra i cappotti pinto. Di solito ha l'estensione quattro gambe bianche almeno dalle ginocchia in giù e nei garretti. Il lo strato più scuro di solito copre uno o entrambi i fianchi e macchie grandi e regolari avere una forma ovale o circolare che si estende sotto il collo, il petto e le spalle. Il viso è solitamente dello strato scuro o almeno prevalentemente.

Nel corpo predomina il colore di uno degli strati o il bianco o il più scuro, mentre il criniera e coda sono mescolate. Le macchie sono generalmente delineate.

Vernice Tobiano

Tovero

Questo strato è il risultato di incrocio di un cavallo overo con un tobiano. Il risultato di questo incrocio è esemplare Tobiano con la faccia esagerata.

Dipingo tovero Questo cappotto può creare un po 'di confusione rispetto alle altre varietà di peep coat. Poiché, ad esempio, alcuni cazzi con molti peli bianchi sulle gambe e sulla criniera possono sembrare ginestre. Tuttavia, sebbene esteticamente possano essere simili, geneticamente non lo sono.

Altre caratteristiche degli equini pinto o pezzati

Occhi blu

Sono dati normalmente nei cavalli pinto che hanno la maggior parte della faccia bianca o hanno una faccia. L'area palpebrale può o non può essere inclusa, sebbene in molti casi sia inclusa.

Dipingo tovero

Marchio «Cappello medicinale»

Sebbene sia qualcosa che può essere presentato in altri strati, il più comune è che è nelle pinte. Si compone dell'area di le orecchie e la nuca sono scure mentre tutto intorno (viso e collo) è bianco. Dà l'impressione che l'animale indossi un cappello. Di solito c'è molto in cavalli mustang. I nativi americani hanno dato loro poteri curativi, da cui il nome con cui è noto questo marchio.

Sindrome letale bianca

Non tutto è bello negli equini con questo cappotto. C'è un gene presente nel tipo di mantello overo che dà origine a questa sindrome sebbene non tutti gli overos la portino e ci sono stati casi che hanno fatto alcuni non overo. Sindrome colpisce il puledro nato geneticamente omozigote. Quel gene trasmesso da uno dei genitori che lo portava nel DNA senza esserne influenzato. Il puledro muore poco dopo la nascita a causa di una malformazione nell'intestino crasso.

Inoltre, i puledri presentano albinismo, da cui il nome di questa sindrome. Questo gene viene attivato casualmente tra i cavalli che lo trasportano. per fortuna può essere rilevato con test del DNA per impedirne la riproduzione. 

Un po 'di te storia

L'uomo è sempre stato interessato a quei manti equini più rari o peculiari e allevati ai cavalli che li possedevano con l'intenzione di preservarli.

Già nei dipinti decorativi di oggetti in ceramica o nell'Antico Egitto e persino nel pitture rupestri si può vedere sono rappresentati animali di morfologia equina con mantello macchiato.

Cavallo zingaro Pinto

Un momento importante per gli equini a mantello maculato sono i secoli XV-XVI. Il I conquistatori spagnoli portarono questi curiosi cavalli dal pelo nel Nuovo Mondo, dove alcuni sarebbero stati rilasciati per vari motivi. Questi divennero maroons, creati o si unirono a mandrie e si diffusero in tutte le Americhe. Col tempo darebbe origine alla razza American Paint Horse o dipingo americano.

Oggi è precisamente en America dove più quantità di esemplari di pinta di strato Esistono.

Spero che ti sia piaciuto leggere questo articolo tanto quanto ho fatto io a scriverlo.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.