Marengo, cavallo di Napoleone

La pittura del cavallo di Napoleone, Marengo

Qual è Il cavallo di Napoleone Bonaparte? Napoleone è particolarmente noto per essere stato uno dei più grandi conquistatori della storia. Ma non era mai solo: andava sempre a cavallo. Uno dei più speciali è stato Marengo, un bellissimo cavallo arabo passato alla storia come il più famoso di tutti.

Se vuoi conoscere la sua storia, te la racconterò tutto su Marengo, il cavallo di Napoleone.

La storia di Marengo

Napoleone con il suo cavallo Marengo

Napoléon, per tutta la sua vita, ha avuto una stalla che consisteva di circa 130 cavalli. Il più popolare di tutti è Marengo, un bellissimo destriero vissuto per circa 38 anni, dal 1793 al 1831. Era caratterizzato dall'essere un animale di costituzione robusta, ma di piccola altezza, poiché misurava 1,45 metri. È stato importato dall'Egitto quando aveva sette anni.

Era molto intelligente e anche molto veloce: In sole cinque ore percorse con Napoleone i 130 chilometri di distanza che separano Valladolid da Burgos. Inoltre guidò l'imperatore in diverse battaglie: ad Austerlitz, a Jena-Auersted, a Wagram ea Waterloo.

Fu ferito otto volte nella sua carriera e nel 1815 fu catturato a Waterloo da William Henry Francis Petre, 11 ° barone Petre. Petre lo ha venduto al reggimento di fanteria dei Granatieri, e questi lo trasferirono in una fattoria nel Somerset dove visse tranquillamente e felicemente fino alla fine dei suoi giorni.

Lo scheletro del cavallo di Napoleone

Lo scheletro del cavallo Marengo, cavallo di Napoleone

Alla sua morte, i proprietari hanno consegnato il suo scheletro per il suo valore storico al National Army Museum di Sandhurst; Tuttavia, sono rimasti con gli zoccoli anteriori. Un artigiano le ha sbalzate in argento fino a farle diventare due scatole decorative. Uno di questi pezzi è finito nel museo, ma l'altro è mancato da quasi 200 anni. Ebbene, mancante ... no, piuttosto, non trovato.

In effetti, era in fondo a un cassetto della cucina, in una delle dimore che un tempo erano di proprietà della famiglia che ha acquistato il cavallo. Gli attuali proprietari della casa hanno donato il pezzo al London Cavalry Museum. Sicuramente finirà per riunirsi con il resto dello scheletro.

Storia e caratteristiche del cavallo di razza araba

Esemplare di cavallo arabo adulto

I cavalli di questa razza, se si distinguono per qualcosa, è per la loro intelligenza, carattere forte e resistenza.. Hanno una testa ben rifinita, a forma di cuneo, e la loro fronte è ampia con grandi occhi e narici e muso piccolo. Alcuni individui hanno un piccolo aumento sulla fronte tra gli occhi, che si ritiene li abbia serviti bene nel loro clima secco desertico nativo.

È una razza molto antica: ci sono prove che 4.500 anni fa esistevano già cavalli arabi molto simili a quelli che conosciamo oggi. Sviluppatisi in un clima desertico, i beduini costruirono gradualmente un rapporto di amicizia con loro, al punto che spesso li ospitavano all'interno delle loro tende per coprirli e proteggerli.

Questo contatto con gli umani hanno reso questa razza una delle più disponibili ad accontentare e imparare. Inoltre, hanno sviluppato lo stato di allerta necessario per gli assalti delle guerre. Eppure oggi si trovano praticamente in tutti i paesi caldi e temperati del mondo.

Principali linee di cavalli arabi

Tipi di cavalli arabi

Immagine - alexarabians.com

Queste tre sono accettate come linee principali:

Kuhaylan

Esemplare di cavallo arabo Kuhaylan

Immagine - daughterofthewind.org

Sono cavalli forti, con una massa muscolare sviluppata, un dorso e un rene forti e corti. La testa è corta e ampia e le orecchie sono corte. Sono molto resistenti.

Saqlawi

Sono cavalli belli ed eleganti. La testa è un po 'più lunga e meno larga di quella del Kuhaylan, con un profilo molto marcato e occhi grandi e vivaci. Sono forti e resistenti, ma non erano usati tanto per esercizi di resistenza ma più per uso personale.

muniqui

Sono cavalli veloci per brevi distanze. Ha un corpo lungo; la sua testa è lunga e stretta. Non sono noti per la loro bellezza, ma la loro struttura ossea e gli arti sono molto buoni per le corse.

Da queste linee emergono sottolinee e famiglie che sommate danno un totale di circa duecentoquaranta.

onapQual è il temperamento del cavallo arabo?

Per secoli hanno vissuto nel deserto con gli esseri umani. Per questo motivo sono animali sociali che possono essere cavalcati anche da cavalieri di età inferiore ai 18 anni, secondo la Federazione equestre degli Stati Uniti. Potendo imparare velocemente, sono una delle razze preferite. Se viene trattato con rispetto, diventerà presto il miglior compagno dell'uomo; altrimenti, perderai la tua fiducia.

È una razza sensibile che, come tutte le altre, meritano di essere curate correttamente, prendendosi del tempo per capirlo, gustarlo e, soprattutto, dargli affetto. Napoleone lo sapeva sicuramente e fornì questa cura a Marengo.

Dipinto di Marengo, cavallo di Napoleone

Conoscevi la storia del prezioso cavallo di Napoleone?


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.