L'Ippodromo della Zarzuela e la sua storia

Ippodromo della Zarzuela

L'Ippodromo di La Zarzuela è situato alla periferia della città di Madrid. Immerso nella montagna con lo stesso nome "La Zarzuela" vicino a El Pardo.

Era finito di costruire nel 1941 su un terreno di proprietà del Patrimonio Nazionale dopo l'esproprio del precedente Ippodromo, La Castellana, per costruire i Nuevos Ministerios.

Vuoi saperne di più su questo posto?

Prima di entrare completamente nella storia dell'ippodromo La Zarzuela, torneremo indietro di qualche anno, quando le corse dei cavalli furono installate a Madrid e diventarono sempre più famose. Ma prima, e per stuzzicare l'appetito, vi lasciamo un video di una gara svoltasi all'Hipódromo de La Zarzuela:

L'inizio delle corse di cavalli a Madrid

Prima che l'Hipódromo de La Zarzuela aprisse i battenti, le corse di cavalli nella capitale spagnola avevano più di un secolo di bagagli. Le cronache lo raccolgono la prima corsa di cavalli si tenne nel 1835 nella Alameda de Osuna. È noto anche di altre gare che si sono svolte nella Casa de Campo e nel Paseo de las Delicias.

Il Duca di Osuna, appassionato del mondo equino, in Nel 1841, insieme a suo fratello e diversi amici, fondò la Sociedad de Fomento de la Cría Caballar de España (SFCCE) progettato per promuovere questo sport equino a Madrid, proteggere la concorrenza e promuovere l'allevamento di cavalli da corsa. Il duca di Osuna era quindi una figura chiave in questo settore.

En Le corse del 1845 iniziarono al nuovo ippodromo di Casa de Campo ma ancora senza un regolamento stabilito. Qualcosa che inizierà ad essere alleviato nel 1867 con l'approvazione del codice delle corse francese come modello da adattare.

L'Ippodromo La Castellana fu inaugurato nel 1878, anche se senza aver terminato tutti i lavori. Sulla sua pista, che aveva una corda di 1400 metri, Il primo Gran Premio di Madrid si è tenuto nel 1881. Le prove di tale premio avrebbero gettato le basi per il successivo Gran Premio Nazionale e la Coppa di Sua Maestà il Re.

1883, Da allora è stato un anno importante per il mondo delle corse di Madrid è stata creata la Commissione spagnola per la registrazione dei cavalli purosangue.

En 1919 viene inaugurato l'ippodromo di Aranjuez all'interno dei terreni della Casa Reale. Le competizioni si sarebbero svolte lì. Il Gran Premio di Madrid si sarebbe tenuto qui nel 1933 perché nello stesso anno scadeva la concessione per l'utilizzo dell'Autodromo La Castellana.

Alcuni dei I cavalli più rilevanti in questi tempi erano: Colindres, Nouvel An e Atlántida. Alcuni grandi fantini come Victoriano Jimenez e Carlos Diez, avrebbero trionfato anche nell'Ippodromo della Zarzuela dopo l'interruzione della Guerra Civile.

Ippica in Spagna

Storia dell'ippodromo di La Zarzuela

Nell'estate del Nel 1934 fu approvata la costruzione dell'ippodromo della Zarzuela. Il concorso indetto per la scelta del progetto è stato vinto dal team di architetti composto dall'ingegner Torroja e dagli architetti Arniches e Domínguez, che si sono ispirati all'Ippodromo San Siro di Milano.

I lavori iniziarono l'anno successivo. Il lavoro ha subito a arresto dovuto alla guerra civile spagnola e per questo motivo fu ritardato fino al 1941 quando fu inaugurato l'ippodromo.

Nel primi anni di gare molti equini furono importati straniero per alleviare il che avevano perso durante la guerra.

Un decennio dopo, l'Ippodromo La Zarzuela era il epicentro della vita sociale di Madrid. A partire dalla metà degli anni 'XNUMX, le carriere erano in aumento.

I Gli anni '60 sono anni di prosperità nell'economia spagnola, e questo si riflette nella pista attraverso miglioramenti e riforme nelle tracce. L'infermeria e le strutture per il fantino sono terminate. Si sta anche costruendo una nuova tribuna generale.

L'economia influisce anche sulle gare stesse, sulle scommesse, sui premi. Nel 1968, il Gran Premio di Madrid distribuì per la prima volta un milione di pesetas in premi.

I Gli anni '90 sono stati un periodo di crisi per l'Ippodromo. Nel 1996 ha chiuso i battenti per effettuare un ammodernamento dei propri impianti. Dal 2003 mantiene una stagione di gare ricche di attività ogni anno.

Monumento

In ottobre Nel 2009 le tribune dell'Ippodromo della Zarzuela sono state dichiarate Bene di Interesse Culturale (BIC), con categoria monumento.

Tribune Ippodromo La Zarzuela

Fonte: Wikipedia

L'Ippodromo, progettato dagli architetti Carlos Arniches, Martín Dominguez e dall'ingegnere Eduardo Torroja, è considerato uno dei capolavori dell'architettura madrilena del XX secolo. È stato un progresso importante dal punto di vista strutturale e materiale. Oggi conserva la sua struttura così come è stata progettata e riceve molte visite di specialisti di tutto il mondo interessati a studiarla.

Inoltre, Nel 2012 ha vinto il primo premio del Collegio degli architetti di Madrid per il progetto di restauro e riabilitazione realizzato dallo studio Junquera Arquitectos.

Spero che ti sia piaciuto leggere questo articolo tanto quanto ho fatto io a scriverlo.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.