Zaino Horse

Zaino doradillo cavallo

Il termine zaino ha diversi significati, ma quello che ci interessa è quello che procedere di parole saḥim  dall'arabo andaluso e sāḥim dall'arabo classico cosa significano 'che è totalmente nero'. Questo qualificatore viene utilizzato per i cavalli e per i tori con un caratteristico colore del mantello: marrone scuro nel caso del primo e nero nel caso del secondo, con la particolarità che non dovrebbe esserci altra varietà di colore, per quanto minimale.

Allora, Com'è un cavallo Zaino? È quello che È caratterizzato dall'avere la pelle pigmentata in un colore grigio ardesia e le criniere, la coda e le estremità nere (Per estremità ci riferiamo alla porzione terminale degli arti contando dal ginocchio e dalle clavette in giù). La sua testa e il mantello hanno un combinazione mista di peli neri e rossi la cui percentuale determinerà l'una o l'altra varietà di ippocastano, dal più chiaro: il castano dorato, al più scuro: il castagno nero.

Come possiamo vedere il castagno è un tipo di pelliccia, e non solo, è un file dei più comuni e riconoscibili perché nel corso della storia equina, le baie si stavano allargando coprendo razze diverse differenziati l'uno dall'altro per classe, aspetto, tipo e temperamento. In quest'ultimo caso troviamo tre rami differenziati: sangue freddo, sangue caldo e sangue caldo. Le persone a sangue freddo sono generalmente abbastanza amichevoli e allo stesso tempo paurose; quelli di sangue temperato hanno grande agilità e forza, mentre quelli di sangue caldo, che generalmente provengono dall'arabia e dalla Spagna, sono nervosi per natura con un carattere più proprio.

Cappotto equino

Un aspetto notevole della cultura del cavallo è la pelliccia, che può trasmettere informazioni fondamentali sull'animale, come misurare la sua salute o valutare la sua capacità di servire gli esseri umani.

Per pelliccia si intende il set formato dai peli del corpo dell'animale, dalla criniera e dalla coda. Ciò che determina il colore del mantello del cavallo sono due pigmenti costituito dai melanociti (cellule alloggiate nel derma che compongono i pigmenti che danno colore alla pelle e al pelo) e quindi responsabili del tono del mantello del cavallo: eumelanina, un pigmento nero o marrone, e feomelanina, un pigmento rosso o giallastro. Queste cosiddette tonalità di base risultano essere piuttosto scure e uniformi, e da esse derivano altri tipi di tonalità quando entrano in azione i geni di diluizione, rendendo questi strati di base più chiari; un buon esempio di questo sono i cappotti perla o champagne. La mancanza di questi due pigmenti citati, sia totale che parziale, genera albini e albinoidi rispettivamente, quindi le macchie bianche occasionali sulle mani di base non vengono conteggiate all'interno del mantello stesso.

Zaino bruciato Colorado Horse e Albinoid Horse

Zaino bruciato Colorado Horse e Albinoid Horse

Nel XIX secolo, gli equini presentavano una grande diversità in termini di mantello, qualcosa che è gradualmente diminuito a causa della selezione e dell'incrocio con animali pregiati che di solito presentano un colore definito, come il castagno.

Per arrivare alla particolarità del mantello di castagno è necessaria la presenza di un genere detto agouti, nome che deriva dal mantello rosso del cavallo primitivo, anche se è vero che alcuni autori affermano che gli antenati erano lupi e striscianti. Questo gene è un dominante che raggruppa tutti i peli neri nelle estremità, nelle criniere e nelle code degli equini.

Il mantello di castagno più comune è quello che corre uniformemente lungo la schiena del cavallo, lasciando le zone della caviglia, del muso, della coda e della criniera per altre tonalità come il nero o il grigio scuro. Spesso hanno piccole macchie bianche e di colore scuro situate sulle estremità e sul muso.

All'interno delle baie troviamo diversi tipi di pelliccia che ci permettono di classificarli.

Varietà di cavallo zaino

Considerato di caratteristiche mulatte, dove i suoi colori fondamentali includono il marrone e il rossastro, tranne i toni del nero o grigio scuro nelle criniere, nelle code, nel muso e nelle caviglie, È più facile identificare che un cavallo è un castagno che analizzare l'origine o la razza specifica che tale animale presenta. Ricorda che il ippocastano ha caratteristiche fisionomiche diverse perché molte razze hanno questo tipo di mantello.

Negli ultimi decenni i progressi nel campo della genetica sono stati più che significativi nel campo dei cavalli, analizzare il meccanismo di miscelazione dei geni delle diverse razze, i loro mantelli e classificarli quelli che erano sconosciuti.

I geni si distribuiscono al momento della gestazione del puledro, questo è uno dei fattori che determinano le diverse tonalità del mantello del cavallo. Inoltre influenza se è recessivo o dominante, spesso i geni predominanti sono quelli dei toni più scuri come il nero o il marrone contro altri tipi di pigmentazione come rossastra o giallastra.

Zaino in castagno, madre e vitello

Zaino in castagno, madre e vitello

Gli studi condotti in questo campo hanno permesso di creare un registro che include fattori come il mantello, la razza, il clima e la sua adattabilità dell'animale. Parlando di cavalli baio, la parte che ci interessa di più è la prima, la pelliccia, dove Troviamo una piccola classificazione con le diverse varietà che questi cavalli hanno in termini di mantello. Questa classificazione, che troverai di seguito, è ordinata dalla varietà più chiara a quella più scura.

  • Zaino Doradillo Sono quelli che hanno una tonalità più giallastra, combinati con il marrone chiaro, i colori sono gradevoli alla vista.
  • Comune zaino rosso, Ha un colore rosso scuro (focato intenso), che degrada gradualmente con colori chiari di arancio o marrone molto chiaro e tocchi giallastri in varie parti del corpo. Se ha le zampe di pecora è considerato un ottimo animale.
  • Zaino in castagna, È un particolare tipo di castagna rossa chiamata per la sua somiglianza con il colore del guscio di castagno, un nome ereditato dalla Spagna.
  • Zaino rosso bruciato, il cui tono rossastro è più alto e più scuro. La coda, la criniera e le mantelle sono nere. Alcuni autori si riferiscono a questo tipo di castagna anche come rosso sangue di toro mentre altri sostengono che si tratti di due diverse varietà sostenendo che quest'ultimo ha un tono più vibrante e ardente mentre il castano rosso bruciato, sebbene abbia un tono rossastro rialzato, è più scuro.
  • Zaino mulo muso, Sono quelli con una tonalità più cenere o grigia sul muso, acquisendo un aspetto mulo insieme a sentori di sigaro scuro e sfumature giallastre. Il muso del mulo è determinato dalla diluizione ed è più una caratteristica del viso come nel caso del malacara di castagne che può presentarsi in qualunque varietà di mantello (nel castagno è presente soprattutto nel castagno rosso e nel castagno dorato). Queste due peculiarità della testa sono considerate da alcuni autori come un tipo di pelliccia stessa, anche se c'è qualche polemica.
  • Sullen Zaino, Sono quelli che presentano toni più rossastri, determinando dei toni neri con piccole frizioni di capelli castani. Questi tipi di cavalli sono molto desiderati nella comunità equestre per la loro bellezza.
  • Zaino, ha tutte le caratteristiche indicate per questo tipo di animale e la percentuale di peli striati rossi e neri è di circa il 50% ciascuno.
  • Zaino pangarè, È quando il muso, la pelle sotto gli occhi, le ascelle, il torace, l'addome, le ginocchia e le mutandine, hanno un colore lavato (più giallastro), il resto del mantello è zaina. Siamo di fronte a un altro tipo di diluizione come il muso di mulo. Il pangaré è una particolarità del mantello che si ritrova in diversi mantelli, ma nelle baie è dove si vede più frequentemente, soprattutto in red bay e golden bay.
  • Zaino nero, Ha un colore marrone chiaro scuro, i peli sulla testa e sul mantello sono neri e rossi, con una maggiore predominanza nella percentuale di peli neri, che lo differenzia dal rosso castano.
Zaino nero cavallo

Zaino nero cavallo

Per concludere con i cavalli di castagno accenniamo a questo il loro mantello può presentare lievi variazioni se incrociato con alcune razze. Possono presentare, ad esempio, albinismi parziali come nel caso degli overos e dei tobianos; intensificazioni come sbavato e arrotolato; rosillismo nel caso di rosillos e rosillos moros, o tordilismo come nel tordillo vinoso.

Tutto questo, come abbiamo accennato verso la metà dell'articolo sotto forma di piccole pennellate, è dovuto alla genetica. Ci sono momenti in cui la parte genetica del cavallo baio può essere meno dominante, come quando incontra un cavallo di di razza. In certi casi si possono osservare piccole degradazioni sotto forma di talpe minuscolo nella zona dei glutei dell'animale. Un altro caso derivante dall'incrocio tra un ippocastano e un purosangue, è quello che si traduce nell'ottenimento di un animale più bastardo che presenta grandi macchie lungo il suo corpo che gli conferiscono l'aspetto caratteristico di una mucca Holstein.

Spero che ti sia piaciuto leggere questo articolo tanto quanto ho fatto io a scriverlo.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.