Il cavallo domestico e la sua introduzione in Europa

cavallo domestico

El cavallo domestico è stato introdotto a Babilonia nel 2000 aC., in seguito dagli invasori semitici che conquistarono l'Egitto all'inizio del XVIII secolo aC lo introdussero 300 anni dopo. Questi cavalli erano gli antenati della razza araba del Medio Oriente e del Nord Africa.

In Europa fu addomesticata un'altra razza di cavalli, costituzione più robusta e movimenti più lenti i cui antenati erano cavalli, conosciuti oggi, come il progetto moderno. In gran parte dell'Europa e fino al XVII secolo il cavallo era utilizzato come cavalcatura per le campagne militari e come bestia da soma.


Fino al XVII secolo, in Europa, il cavallo era usato come montare per campagne militari e come bestia da soma. Il mondo arabo aveva allevato una razza di cavalli più piccola ma molto veloce, che fu introdotta in Spagna dopo la sua conquista da parte degli arabi nell'VIII secolo. Furono i cavalli spagnoli ad avere grande rilevanza per la loro velocità e resistenza, prova di ciò è che nel XII secolo molti furono esportati in altri paesi.

Erano i conquistatori Spagnoli quelli che hanno introdotto il cavallo domestico in America durante le conquiste del XVI secolo, le cui origini della razza erano arabe. Questi colonizzatori hanno perso e lasciato molti dei cavalli abbandonati durante le loro spedizioni, il che significa che molte delle mandrie che vivono a loro libera volontà sono i loro discendenti, alcuni sono stati successivamente addomesticati e incrociati con altre razze.

Da 300 anni gli allevatori di cavalli svolgono a lavori di miglioramento di varie razze, così come lo sviluppo di altri che servono a uno scopo specifico. Il risultato di tutto ciò è stata la comparsa di nuove razze adatte ad ogni disciplina, come il cavallo da corsa meglio conosciuto come il cavallo da equitazione, considerato una razza speciale che pesa meno dei cavalli da tiro.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.