Il cavallo mongolo minacciato di estinzione

Razza mongola

El cavallo mongolo attualmente è l'unica sottospecie selvatica esistente. E mentre il secolo scorso è quasi scomparso a causa del grande pericolo di estinzione che la gara ha sofferto, fortunatamente questo si è potuto evitare grazie ai tentativi di recuperarlo. Ma nonostante questo, oggi la specie è ancora minacciata di scomparsa, non superando i mille esemplari su tutto il pianeta.

Come suggerisce il nome, questo cavallo si trova principalmente in Mongolia. Si riconosce per le sue zampe corte rispetto ad altre specie e per la sua bassa altezza, appena un metro e mezzo. Il colore dei suoi capelli è castano, che va da più chiaro a più scuro in tutto il corpo e le cui gambe raggiungono un colore nero.


In relazione alla sua la dieta è fondamentalmente vegetale, variabile in base al periodo dell'anno. Bevono anche una grande quantità di acqua durante i pasti, approssimativamente tra i 3 e gli 8 litri di acqua al giorno, variabile in base all'età dell'equino.

La principale causa del pericolo di estinzione del cavallo selvaggio mongolo È la riduzione del loro habitat causata principalmente dai cambiamenti climatici, riducendo notevolmente la quantità di paesaggi naturali in cui questa razza è abituata a vivere.

estinzione del cavallo mongolo

 

Allo stesso tempo, anche la convivenza con altri cavalli domestici rappresenta un grande pericolo poiché possono trasmettere nuove malattieQuelle che il cavallo selvatico mongolo non ha mai affrontato e la cui immunologia gli impedirebbe di affrontare adeguatamente.

Infine, un altro dei pericoli per l'estinzione della specie è il suo incrocio con altre razze equine poiché questa azione riduce notevolmente la quantità di cavalli selvaggi mongoli puri.

In conclusione, è una razza difficile da mantenere in prosperità a causa del vari pericoli che ti minacciano ma in nessun caso impossibile. Pertanto, è conveniente preoccuparsi di non perdere questo magnifico esemplare unico e bello come qualsiasi altro.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.