Gypsy Vanner, i «cavalli zingari»

Gypsy vanner

L'origine della razza Gypsy Vanner, popolarmente noto come «cavalli zingari», risale alla seconda metà dell'Ottocento. Le famiglie britanniche e irlandesi di etnia zingara iniziarono a cambiare i muli che usavano in modo tradizionale, per i cavalli. Cavalli robusti capaci di trainare carri pesanti e che anche grazie alla loro docilità potevano essere cavalcati senza sella ed erano perfetti per stare con tutta la famiglia.

Sono precisamente caratteristiche come il suo potere di tiro o il suo carattere mite, come ha fatto diffondere i Gypsy Vanners in tutto il mondo.

Conosciamoli un po 'meglio!

Dopo la seconda guerra mondiale, questa razza iniziò la sua espansione Mi sento utilizzato negli allevamenti, principalmente come cavallo da tiro, ma anche per altre attività equestri data la sua versatilità.

Nonostante abbia ricevuto diversi nomi nel corso della sua storia, quello che è rimasto e con cui è conosciuta oggi è quello che fa riferimento alla sua origine: Gypsy Vanner o Gypsy Horse.

È un Razza molto piacevole da guardare per i suoi colori e il suo volume esuberante di criniera e coda. Sebbene possano essere equini piuttosto piccoli, hanno una struttura solida, con ossa forti, zoccoli e articolazioni grandi e una disposizione stabile. Diamo uno sguardo più da vicino alla sua morfologia.

Come sono?

L'anatomia e la muscolatura di questi equini li rendono capaci di trainare carri pesanti senza stancarsi. Hanno un'altezza che va dai 145 cm ai 155 al garrese (anche se possono arrivare fino a 168 cm) e un peso fino a 635 kg, a seconda della dieta e dell'attività. Sono cavalli compatti con un petto ampio e un dorso corto. Ha circa posteriori arrotondati e dove a piega nella pelle tipica della razza e quello in loro è chiamato Butt Apple. Sono equini molto ben proporzionati, né troppo grandi né troppo larghi.

I I caschi Gypsy Vanner si distinguono per essere grandi, qualcosa che li fa possedere a ampia superficie di appoggio. Il collo è forte, con una bella testa.

Ma parliamo di due delle caratteristiche fondamentali di questa razza: il suo mantello e il suo carattere.

La pelliccia

A prima vista, senza dubbio ciò che spicca di più e attira l'attenzione è la pelliccia. I suoi capelli lisci e setosi è ciò che ha portato la razza ad essere considerata una delle il più bello del mondo. Il le caviglie sono abbellite e completamente avvolte dai capelli (chiamate piume sulle zampe) piuttosto lunghe che permettono all'animale di stare al caldo alle estremità. Questo è stato davvero utile nelle parti della Scozia, Irlanda e Inghilterra dove proviene da dove gli inverni sono freddi. Il la criniera e la coda sono lunghe, quest'ultimo che tocca il suolo e con una caduta fluida.

La strato predominante di questa razza è il pinta o pia, nei colori bianco e nero. Anche se può avere un'ampia varietà di colori come roani o castagni, anche se sempre in abbinamento alla pelliccia pinto.

Cavallo zingaro

Fonte: youtube

Il personaggio

Il suo carattere è estremamente docile per quello che è ideale per essere guidato da tutti i tipi di motociclisti inesperti, soprattutto per i bambini. Sono tremendamente socievole diventando rispetto ai cani. Tutte le caratteristiche del suo carattere insieme alla sua dolcezza e versatilità nelle funzioni o nei compiti che può svolgere, è ciò che ha fatto sì che questa razza abbia un grande successo mondiale.

Va aggiunto, anche come caratteristica, che è stato dimostrato dagli esperti, che lo sono una delle razze equine che mostrano una maggiore intelligenza. Questo è uno dei motivi per cui a legame di amicizia tra l'animale e il suo proprietario, che con altre razze non è possibile ottenere. Sono anche chiamati il ​​cavallo dei bambini per essere molto mansueti e nobili.

Storia

Intorno al 1850 Famiglie rom che vivono nel Regno Unito e in Irlanda iniziarono a usare i cavalli rimpiazzando i muli che usavano per trainare le loro roulotte. Per più di cento anni gli zingari si sono dedicati al Allevamento selettivo di esemplari per creare una razza di cavallo che soddisfi le vostre richieste ed esigenze. È stato nell'anno 1996 quando i cosiddetti «cavalli zingari» formarono una razza ufficiale chiamato Gypsy Vanner.

L'obiettivo era creare un cavallo unico. Un animale in grado di trainare i suoi pesanti carri durante il giorno mangiare e bere solo piccole quantità. Allo stesso tempo, volevano che lo fosse abbastanza docile da essere gestito dai membri più giovani della famiglia. E, se ciò non bastasse, l'ho fatto un fattore estetico sorprendente, con un capo raffinato e un mantello che non ti lascerà indifferente. Il cavallo era per questi zingari un simbolo di un buon status nella società, quindi hanno dato molto impulso alla creazione della razza.

Cavallo zingaro

Un dettaglio curioso di questa razza è che quando gli zingari li hanno fatti partire per tirare i carri, il cavallo non si è fermato fino a quando non ha raggiunto la sua destinazione. Potevano percorrere un gran numero di chilometri. Era un cavallo creato per il tiro, anche se oggi è stato adattato alla sella, diventando un cavallo da equitazione molto confortevole.

Il risultato, senza dubbio, è stato un successo. Ora, come l'hanno ottenuto? Diverse indagini sulle origini della razza hanno rivelato che hanno ricevuto influenza del cavallo Shire e dei Clydesdale. Tuttavia, i dubbi rimangono, poiché gli zingari tenevano segreti gli esemplari che usavano per l'allevamento e l'elaborazione della razza che volevano ottenere.

Nel 1996 è stata fondata la Gypsy Vanner Horse Society, insieme al primo libro genealogico della razza.

Attualmente, la razza è sempre più diffusa e sempre più apprezzata. Sono ampiamente utilizzati per l'esposizione a causa dell'estetica impressionante di cui abbiamo parlato.

Spero che ti sia piaciuto leggere questo articolo tanto quanto ho fatto io a scriverlo.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.