Etologia e comportamento del cavallo

etologia

I cavalli per natura lo sono animali sociali organizzati in branchi. Hanno un carattere timido, pigro, generoso e riconoscente, e si ritiene che ci sia in loro un certo spirito di orgoglio. Non sono considerati animali aggressivi per natura, anche se possono sempre esserci delle eccezioni.

Parla del etologia del cavallo È come parlare di psicologia negli esseri umani, anche se in questo caso è tutto legato al comportamento dei cavalli, cioè alla loro intelligenza, alle loro paure, al loro comportamento nella società, tra gli altri.


Il cavallo segue una propria organizzazione sociale, se parliamo di un branco, al suo interno ci sono dei sottogruppi. Il principale gruppo familiare noto come "harem" dominato da un maschio adulto di diverse fattrici adulte insieme ai loro piccoli.

Lo stallone o maschio adulto è responsabile del monitoraggio della mandria, dirigendo i movimenti in caso di minaccia e difendendola dagli intrusi. D'altra parte, ci sono maschi che non hanno cavalla, che dipende dal suo approccio all'harem, dal maschio adulto.

Il suo comportamento è calmo poiché sono amanti della vita senza contrattempi, e anche in uno stato domestico conserva tutta la sua innata natura e il senso di libertà che è profondamente radicato nel suo carattere, poiché il suo comportamento non è alterato dai vizi o dal proprio carattere.

Di fronte al pericolo, il cavallo agisce secondo il suo istinto di sopravvivenza. I mezzi oi metodi di difesa utilizzati sono generalmente i morsi, i calci o il volo. Ma quest'ultimo è il principale come mezzo di conservazione della specie. Si sviluppa grazie ai suoi sensi altamente sviluppati che lo costringono ad allontanarsi rapidamente prima della minaccia di un attacco, poiché preferiscono fuggire per combattere.

È dimostrato che il cavallo è una delle creature meno aggressive nel mondo animale, la sua difesa è la fuga. I casi in cui troviamo animali pericolosi sono dovuti al fatto che sono stati trattati con brutalità e, non potendo sfuggire alla punizione, hanno imparato a difendersi.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.