Come identificare il tuo cavallo in modo naturale

identificare il cavallo

Ogni proprietario di cavalli ha un file modo particolare di identificare l'equino. Questi sono metodi che vengono utilizzati principalmente per tenere un registro dei cavalli posseduti o anche per identificare un particolare esemplare. Sono anche validi ed indispensabili per quando lo registri a concorsi o quando vuoi metterli in vendita.

Oggigiorno sempre più proprietari vogliono avere un marchio per identificare il proprio cavallo, soprattutto perché è altamente consigliato quando si tratta di assicurazioni, tenere un registro dei vaccini e se si parla di cavalli che pascolano liberi di identificarli in caso di riunirsi con una mandria diversa.

Puoi identificare il tuo cavallo con metodi naturali o marchi artificiali che non danneggiano o arrecano danno all'animale. Tra i più comuni ci sono i seguenti:

Fotografia del cavallo

Economico e senza alcun pregiudizio per l'equino. Devi solo tenere conto che la fotografia è a colori in modo che sia l'anatomia del cavallo che il suo mantello possano essere perfettamente distinti. Il cavallo deve essere su una superficie piana in modo che la morfologia non cambi. Con un totale di quattro fotografie, è sufficiente prendere l'intera anatomia: di profilo, sia a destra che a sinistra, di fronte e da dietro.

identificazione

Gli occhiali

Questo è il piastre di corno che sono specifici sia per dimensione che per forma per ogni animale. Si trovano all'interno del garretto o del tarso e anche sull'avambraccio, a circa 10 centimetri sopra il carpo. Gli occhiali si definiscono dopo un anno di età, sono come le impronte digitali umane.

Turbinii e punte

Si formano nei capelli e rimangono per tutta la vita nella stessa posizione, posizione e forma. Il vortice ha sempre una forma circolare e la punta in una forma lineare. E non importa quanto lo spazzoli o lo tagli, sarà sempre nella stessa posizione. La fronte, parte centrale dell'incontro, parte ventrale del collo, parte laterale sotto la criniera e nella regione della laringe sono le aree più comuni. Le punte possono essere trovate nella regione dei fianchi.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.