Come evitare di inciampare i cavalli

In molti casi lo troviamo i cavalli inciampano frequentemente, sia nei maneggi che quando prendono il loro cavaliere, ma non li vediamo mai inciampare quando sono liberi e non sono stati addomesticati, il motivo è molto semplice ed è che il dressage base che riceveva quando era un colt è stato cattivo, era un po 'incompiuto, quindi di seguito spiegheremo alcuni modi che abbiamo usato e che nella maggior parte dei casi possiamo correggere.

Le spiegazioni di alcuni gli esperti concordano Nella maggior parte dei casi, c'è una ragione che sembra abbastanza logica ed è che sebbene il cavallo si sia evoluto molto storicamente, non è disposto a sopportare il peso sulla schiena, questa è un'abitudine che prende nella vita non un'abilità genetica ma qualcosa che Imparano nella loro vita e con l'applicazione di un buon dressage, che come diciamo sempre, consigliamo sempre metodi naturali e non tecniche antiche in cui il maltrattamento del cavallo è terribile.

Il modo per rimediare è molto semplice e ha a che fare con la pazienza quando iniziamo a farlo cavalcare il puledro, è molto importante capire che il cavallo perde l'equilibrioRide quando sente qualcuno in cima soprattutto nelle prime cavalcature, quindi gli inciampi ci permettono anche di avere un termometro rispetto all'innato equilibrio che ha il nostro equino, il processo può richiedere fino a un anno dal momento in cui lo montiamo ma è molto importante valutare che questa situazione stia diminuendo, ma è un processo che può richiedere fino a un anno di lavoro.

Il lavoro migliore può essere svolto solo da un cavaliere esperto, poiché è richiesta molta pazienza, quindi è anche vivamente consigliato avere una buona sella, e da questo luogo dobbiamo insegnare al cavallo e portarlo attraverso diversi ostacoli che consentono il cavallo per bilanciare, avendo sempre pazienza e come sempre ripetendo l'esercizio mille volte fino a raggiungere il nostro obiettivo, ma senza esercitare violenza.

 


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.