Cavallo spagnolo

Cavallo spagnolo bianco

Nel mondo ci sono animali imponenti, belli, ammirevoli, ma tra tutti ce n'è uno che spicca sugli altri. Questo non è altro che il cavallo. Ma…, all'interno dei cavalli, c'è ancora una varietà davvero speciale. Maestoso, imperiale, si potrebbe dire quasi perfetto. Un equino dalla singolare brillantezza che lo ha fatto ammirare per anni e anni, e che oggi è diventato un lusso per chi ha l'onore di contemplarlo nelle proprie scuderie. Di cui parlo cavallo spagnolo di razza.

Ed è che il cavallo spagnolo è uno degli orgogli del nostro paese. Un animale che colpisce ad occhio nudo e che affascina nel trattarlo. Per tutto questo, ho deciso di creare un articolo per farti conoscere questa bellissima creatura. Che tu sappia molto di più di lei, e, quindi, per poter verificare che tutto quello che ha detto prima non fosse per niente eccessivo.

Origine della razza

Puledro di razza spagnola

Il cavallo spagnolo sembra essere stato trovato con noi da tempo immemorabile. E, in un certo senso, lo ha fatto. Tuttavia, c'è stato un tempo in cui questa razza doveva emergere come tale. Questa origine, fino ad oggi, non è molto chiaramente determinata. Sebbene ci siano indicazioni che lo collocano più o meno in un dato momento.

Le prime indicazioni di impronte equine sul suolo spagnolo risalgono all'epoca preromanica, citando il famoso Equus iberico, ma questo non è l'unico.

Una delle teorie afferma che il cavallo spagnolo discende direttamente dal cavallo berbero e dall'arabo, entrambi incrociati con razze autoctone. Altri invece ipotizzano che siano stati i cavalli libici e numidi a dare origine al cavallo spagnolo. Infine, ci sono storici che stabiliscono che i loro predecessori più esatti erano i cavalli del Tarpan e il cavallo Przewalski.

Tuttavia, a parte le teorie evolutive, colui che pose veramente le basi definitive per la comparsa di una razza di cavalli spagnola in quanto tale fu il monarca Felipe II, che ordinò la creazione di una capanna di cavalli per il suo regno, in cui dovevano avere tutti gli esemplari caratteristiche simili. Ecco come il file Scuderie reali di Córdoba, in cui si sono svolti i migliori stalloni e fattrici dell'epoca, e che ha dato origine al stallone reale che, a poco a poco, ha lasciato il posto a un autentico National Stud. Il cavallo spagnolo era già una realtà.

Successivamente, e con la progressiva espansione dell'Impero spagnolo, i cavalli spagnoli occuparono diversi paesi, soprattutto quelli appartenenti al continente americano, diventando il fattore scatenante per l'emergere di nuove razze autoctone come la Cavallo lusitano o lipizzano.

Attualmente si stima che la popolazione mondiale di cavalli spagnoli purosangue ammonti a un totale di 180.000 cavalli allevati in più di cinquanta paesi in tutto il mondo.

Caratteristiche

Cavalla di razza spagnola

Come accennato all'inizio, il cavallo spagnolo è una delle razze equestri più belle e belli che esistono. Il suo comportamento elegante e maestoso non lascia nessuno indifferente.

In termini di loro caratteristiche fisiche, il cavallo spagnolo ha una testa più formosa. Le loro orecchie sono medie e disposte parallelamente. La fronte è a cupola. Ma, senza dubbio, ciò che colpisce di più sono i suoi occhi. Occhi vividi e veramente espressivi, in armonia con un animale così puro e splendido.

Il collo non è eccessivamente grande cCome di solito accade in altre razze di cavalli. Certo, ha una figura arcuata ed è molto muscoloso. In esso c'è uno dei tratti distintivi di questo animale: la criniera. La criniera del cavallo spagnolo è lucida, molto spessa e con una consistenza setosa.

Ha un tronco robusto, con una croce ampia e prominente, ha aggiunto un dorso muscoloso. Rene largo, corto, leggermente arcuato e ben aderente al dorso e alla groppa. Groppa di media larghezza, leggermente inclinata. La coda è bassa, con setole abbondanti, lunghe e spesso ondulate.

La parte posteriore è lunga, anche muscoloso. Le zampe anteriori sono potenti con una lunghezza media, mentre le zampe anteriori sono un po 'più lunghe, ma simili nell'aspetto.

Come regola generale, questo cavallo ha un'altitudine di circa 1,70 metri, e un peso vicino a una tonnellata o leggermente superiore.

Tra le diverse gamme predominano i toni castagno, bianco, alloro, castagno grigio, cremello, isabelo, brughiera, nero, palomino e perla.

Il cavallo spagnolo di razza pura è ampiamente utilizzato nei processi di dressage, poiché è un animale docile, intelligente, con una buona disposizione all'apprendimento, cooperativo, affettivo. Ma allo stesso tempo è un cavallo vigoroso, veloce nell'esecuzione dei movimenti, veloce, con una grande capacità di resistenza, energico ed equilibrato e, soprattutto, veramente nobile.

Il cavallo spagnolo e l'ANCCE

Cavallo andaluso

Qualche tempo fa, il cavallo spagnolo era conosciuto a livello internazionale come il cavallo andaluso. Alla fine dell'Ottocento, fu quando ci fu un accordo e agli esemplari appartenenti a questo gruppo fu dato il nome di Cavalli spagnoli di razza (PER).

Per mantenere e promuovere l'allevamento del puro cavallo spagnolo, è emerso nel 1972 l'Associazione nazionale degli allevatori di cavalli di razza (ACNEE), la cui sede si trova a Siviglia. Tra molte altre cose, l'ACNEE è stata incaricata di stabilire il libro genealogico del cavallo spagnolo di razza pura, in cui viene stabilita una registrazione dei diversi cavalli esistenti indipendentemente da dove si trovano. Inoltre questa associazione è anche quella che svolge il prestigioso Horse Show (SUCAB) che si tiene precisamente a Siviglia dal 1991 e che riunisce appassionati, allevatori e amanti dei cavalli provenienti da diverse parti del pianeta.

Indubbiamente, il lavoro di ANCEE è fondamentale per la salvaguardia di questa razza così caratteristica e simbolo del nostro Paese.

Come hai visto, il cavallo spagnolo è uno dei gioielli più preziosi della nostra cultura. Un animale ammirato ovunque vada, e che dobbiamo dargli l'importanza e il rispetto che merita. Spero di averti portato un po 'più vicino a lui.

Quanto costa un cavallo spagnolo

Prima di acquistare

Quando abbiamo deciso di acquistare un cavallo spagnolo Dobbiamo tenere a mente diverse cose prima ancora di guardare i prezzi:

  • La tua aspettativa di vita: Questa razza può raggiungere i 35 anni di età.
  • Sta a noi essere felici: È vero che è impossibile sapere cosa succederà tra così tanto tempo, ma un cavallo è un animale che, per quanto viva nella stalla, non smette di far parte della famiglia e come tale va curato per e rispetto.
  • Averlo comporta delle spese: non solo quelle della costruzione della stalla se non ce l'avessimo, ma anche quelle del cavallo stesso (vaccinazioni, sverminazioni, alimentazione, ecc.). La manutenzione non è economica e possono sempre verificarsi imprevisti. Per avere un'idea, un sacco da 20 kg di mangime di buona qualità costa già 50 euro.

Prezzo

Il prezzo dipenderà dall'età dell'animale e da chi lo acquistiamo. Ad esempio, a puledro 2-3 anni acquistati da un privato possono costarci tra i 1.500 ei 2.000 euro; Se invece acquistassimo quello stesso animale da un professionista, ci chiederebbe facilmente il doppio.

Se invece siamo interessati ad acquisire un file cavallo medio-adulto o adulto, un privato ci chiederà circa 15 o 20 euro, mentre un professionista tra 25.000 e 35.000 euro.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.