Cavallo grigio o tordillo, le peculiarità del suo mantello

Tordillo cavallo

Allo stesso modo in cui accade con il Zaino cavallo, il tordillo o cavallo grigio è uno con un mantello caratteristico e differenziante indipendentemente dalla razza a cui appartiene l'equino. La denominazione "Thrush" deriva dal nome di un uccello i cui colori ricordano a questi equini: grigio con macchie bianche in vari modi.

La coprire torda è un file molto apprezzato e apprezzato nelle varie razze equine. I cavalli grigi, Di solito nascono con un colore scuro che diventa più chiaro con il passare del tempo indipendentemente dal tipo di pelliccia che ha. Questo processo è dovuto a un modello di depigmentazione Scopriamo qualcosa di più su questo tipo di mantello equino?

Cavalla grigia incazzata Prima di passare alla descrizione di come sono i cavalli grigi, vogliamo fare una piccola osservazione sui cavalli di questo mantello. Se hai uno di questi bellissimi animali, è importante tenere conto di un aspetto della loro salute, e cioè Il 75% degli esemplari di mughetto di età superiore ai quindici anni sviluppa melanomi benigni. In alcuni casi questi melanomi possono diventare malvagi, e quindi dobbiamo essere prudenti con i nostri animali.

Il melanoma è un tipo di cancro che nei cavalli grigi assume la forma di macchie scure nelle aree scarsamente pelose come sotto la coda. Nei casi lievi è curabile con pomate e antibiotici, anche se i casi più gravi finiscono per ulcerarsi e devono essere rimossi chirurgicamente. Per non arrivare a questa situazione o per non favorirla È importante adottare semplici misure preventive come evitare che il nostro animale sia esposto alla luce solare diretta durante le ore centrali della giornata. Oltre alle cure di cui ogni cavallo ha bisogno per avere una buona salute, come una buona dieta o esercizio fisico in base alla razza e all'età dell'animale.

La pelliccia grigia

Un aspetto rilevante nel mondo equino è la pelliccia (inteso come l'insieme formato dai peli del corpo, la criniera e la coda) quello può trasmetterci informazioni essenziali sull'animale come misurare la tua salute o valutare la tua capacità di servire l'essere umano.

Cavaliere di cavallo grigio L'eumelanina e la feomelanina lo sono due pigmenti prodotti dai melanociti (cellule alloggiate nel derma che compongono i pigmenti che danno colore alla pelle e ai capelli) e quindi sono responsabili della tonalità di ciascuno degli equini. Il primo è un pigmento nero o marrone, mentre il secondo è rosso o giallo. Entrambi generano i cosiddetti toni di base che risultano essere praticamente uniformi e piuttosto scuri. Da esse derivano un gran numero di tonalità quando entrano in azione i geni di diluizione che schiariscono questi strati. La mancanza di questi due pigmenti, totali o parziali, genera albini e albinoidi rispettivamente. Ora, in cosa hai cucito la caratteristica depigmentazione della pelliccia grigia?

Fasi del processo depigmentazione

Abbiamo commentato all'inizio dell'articolo che i cavalli grigi di solito nascono con un mantello scuro che si alleggerisce. Tenendo conto di questo processo di depigmentazione, in cui la pigmentazione della pelle e degli occhi dei cavalli rimane invariata, può essere stabilito fasi a seconda del momento in cui si trova il mantello dei cavalli grigi:

Fase 1: il mantello del cucciolo

I puledri grigi nascono con il mano di fondo normale, di solito di colore scuro, con rare eccezioni che può nascere con una fase grigia avanzata o completamente bianca. Spesso le ciglia e il contorno occhi indicano il loro carattere di tordi presentando peli bianchi in queste zone.

Fase 2: mughetto alle prime armi

Con la primo strato di pelo compaiono alcuni peli bianchi sul corpo. Questi sono più numerosi sulla testa, mentre la criniera e la coda possono essere più bianche del corpo o più scure.

Fase 3: tordo arrotolato buio

Capelli bianchi diventano più numerosi con mute successive dopo la prima. apparire raggruppando insieme e formando piccole macchie bianche sul mantello di fondo che di solito è più scuro. Questi punti possono essere di forma rotonda e di dimensioni relativamente grandi. Questi punti sono separati l'uno dall'altro da una pelliccia scura. Da qui la denominazione di "tordi a ruota".

Tordo scuro arrotolato Fase 4: tordo arrotolato chiaro

In questa fase i peli bianchi predominano rispetto a quelli scuri, dando all'equino un aspetto più chiaro. Questo aumento dei capelli bianchi fa la dimensione delle macchie di questo colore aumentare e cominciare a fondersi lasciando isolate le parti scure dei capelli tra loro e, in alcuni casi, con una forma arrotondata.

Fase 5: tordi e atruitat di moscato

Continua il aumento dei capelli bianchi edi conseguenza, il diminuzione dei peli scuri fino a quando rimangono solo piccole macchie scure. Si chiama "tordi moscato" se il mantello di base è nero o marrone e "tordos atruitats" se il mantello di base è castano o castano.

Fase 6: mughetto grigio o bianco

In quest'ultima fase della depigmentazione dei cavalli grigi, tutta la pelliccia (che include la coda e la criniera) diventa completamente bianco. In alcuni casi un po 'più particolare, può verificarsi una regressione perché dopo quest'ultima fase, gli equini mostrano di nuovo aree pigmentate.

Cagliata bianca o grigia Secondo la razza a cui appartiene il cavallo grigio, può presentare variazioni nelle fasi depigmentazione. I cavalli purosangue andalusi o i cavalli lusitani hanno il fase di laminazione molto marcata. In altre razze come l'arabo, è comune che la fase di laminazione sia molto mite o inesistente andando direttamente al moscato e agli atruitat.

Varietà del cavallo grigio

Oltre ai nomi diversi in base alla fase di depigmentazione in cui si trova il pelo del cavallo, possiamo trovare diverse varietà in termini di colore del mantello dei cavalli grigi. Alcune denominazioni delle varietà sono simili e legate alle fasi.

  • Grigio chiaro, È quello che ha dei peli neri sul collo, sulla schiena e sulla groppa, su un mantello di pelo bianco.
  • Mughetto incazzato, Sono quelli con i capelli bianchi dipinti con piccole macchie nere come le mosche. Questo è uno dei cappotti più apprezzati all'interno delle varietà di tordi.

Mughetto incazzato

  • Tordo argentato o argenteado, ha i capelli bianchi e lucenti con qualche pelo nero, che gli conferiscono un aspetto lucido e brillante come l'argento brunito. Quando questo tipo di mantello è tutto dolorante sul collo e sulla parte superiore della testa, è considerato un ottimo mantello.
  • Tordo di maiale, È quello i cui peli neri sono più abbondanti di quelli bianchi.
  • Mughetto riparato, sono gli equini che su uno strato di pelo bianco presentano, su tutto il corpo, esplosioni di macchie nere senza ordine né proporzione.
  • Mughetto arrotolato, si dice al cavallo che sul dorso e sulle anche ha grandi macchie rotonde di pelo più scure del resto del mantello.

Spero che ti sia piaciuto leggere questo articolo tanto quanto ho fatto io a scriverlo.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.