I migliori cavalli da corsa della storia

Gruppo di cavalli da corsa

Le corse dei cavalli sono sicuramente frenetiche. Spettacolo puro in tutto e per tutto, che suscita emozioni e aggancia chiunque decida di assistervi. Questa potrebbe essere la ragione principale per cui questi tipi di eventi sono diventati popolari sin dal loro inizio molti anni fa. Tuttavia, come abbiamo detto, è uno spettacolo in sé, e ogni spettacolo ha alcuni attori principali che sono indispensabili. In questo caso è chiaro chi sono e poi ti presenteremo i migliori cavalli da corsa della storia.

Sicuramente alcuni dei cavalli che menzioneremo sono loro familiari e conosceranno anche gran parte della loro vita poiché alcuni di loro sono diventati personaggi importanti.

Phar Lap

Si potrebbe dire che siamo di fronte a uno dei cavalli più famosi, non solo nel campo delle corse, ma sotto tutti gli aspetti. È uno degli animali più rappresentativo di Australia e Nuova ZelandaIn effetti, i suoi resti giacciono distribuiti come mostre in tre dei più importanti musei di entrambi i paesi.

Lo chiamarono il "Grande rosso", un nome che alludeva alle sue potenti qualità fisiche: resistenza, forza, grande altezza e velocità diabolica. Tutto questo ha aggiunto al suo cappotto di castagno. In verità, la sua figura era imponente.

Paradossalmente, il suo debutto come pilota da corsa non è stato il migliore possibile, visto che è stato l'ultimo nella prima gara a cui ha partecipato. Ma come dice il proverbio, "non è come inizia, è come finisce". Dopo una partenza non molto buona, le sue prestazioni sono migliorate notevolmente, al punto da vincere assolutamente tutto alla fine degli anni Venti.

La sua importanza era tale da dover subire anche tentativi di omicidio da parte di persone vicine al gioco d'azzardo. La fine della sua storia arrivò il 5 aprile 1932 quando ebbe una morte piuttosto strana mentre partecipava a competizioni nel continente americano. Molti credevano che la sua scomparsa fosse stata causata da a avvelenamento.

John Henry

Cavallo che corre sulla sabbia

Quando si parla di cavalli sportivi negli Stati Uniti, viene sempre alla ribalta il nome di John Henry, un purosangue che ha segnato un'epoca grazie alle sue importanti conquiste negli anni Ottanta.

Tra tutti i suoi successi, è necessario evidenziare il raggiungimento del premio come Cavallo dell'anno nel 1981 e nel 1985, e le cinque occasioni in cui è riuscito a proclamarsi Campione Senior negli Stati Uniti. Ha vinto 39 vittorie delle 83 giocate, qualcosa che significava grandi importi e generosi guadagni finanziari.

Il suo ritiro è avvenuto il 21 giugno 1985, causato da una grave e fortuita lesione ad uno dei suoi tendini che gli ha impedito di continuare ad esibirsi al livello richiesto ad un cavallo delle sue caratteristiche.

barbaro

Segreteria cavallo

Lo sport non è facile. La fortuna non ti è sempre favorevole e ci sono momenti in cui sei al top, la tua carriera viene interrotta da una vera sfortuna. Questa era la situazione a Bárbaro, una delle più grandi sensazioni delle piste da corsa per purosangue americani nei primi anni 2000.

Dopo aver vinto il titolo nel Kentucky Derby nel 2006, si è diretto al Preakness Stakes in cerca di espandere il suo record. Ma lungi dalla gloria, quello che ha trovato è stata una grave frattura alla gamba destra che gli ha impedito di partecipare. Successivamente, ha dovuto subire diverse operazioni per evitare il destino che attende tutti i cavalli colpiti da questo tipo di lesioni: la morte per sacrificio. Purtroppo, gli interventi non hanno avuto successo e non hanno raggiunto l'obiettivo più grande, e giorni dopo doveva essere sacrificato contro la volontà di molti.

Una vera tragedia per uno dei cavalli più promettenti dell'epoca, per il quale non c'era il tetto.

Segreteria

Cavallo da corsa

La segreteria era uno dei cavalli che ha segnato un prima e un dopo. Già ai suoi inizi, in cui ha vinto 7 delle 9 gare in cui ha gareggiato e è stato nominato per il cavallo dell'anno, presagiva che uno fosse prima di un animale speciale e unico.

La sua progressione è stata barbara e nel 1973 è stato proclamato vincitore della Triple Crown degli Stati Uniti, un fatto storico poiché erano passati niente di più e niente di meno che 25 anni dall'ultima volta che un'impresa del genere è stata compiuta. L'ennesimo record che è riuscito a battere ha avuto luogo a Belmont, dove ha preso il jack in acqua in sei dei nove eventi a cui ha partecipato. Alla fine dello stesso anno si ritirò per diventare stallone.

Come curiosità, evidenziamo due fatti sulla Segreteria. Il primo di loro è perché aveva un cuore grande il doppio di un normale cavallo, che lo ha reso una meraviglia. L'altro è che è stato votato come uno dei migliori atleti d'America., che occupa il numero 35 della lista.

Questi sono, a nostro avviso, i migliori cavalli da corsa della storia. A loro potremmo aggiungere i nomi di molti altri che hanno svolto anche un ruolo rilevante, come ad esempio Smarty jones o Ammiraglio di guerra.

Distanza
Articolo correlato:
Quanto lontano può viaggiare un cavallo?

Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.