Carrozze: storia, tipologie e usi

Carrozze a cavallo

Le carrozze a cavallo lo sono carrozze costituite da un grande box che può avere varie forme e cioè su due o quattro ruote. Le carrozze venivano utilizzate fin dall'antichità per il trasporto di merci o persone.

Questo tipo di trasporto era in declino nel suo utilizzo con la comparsa dei veicoli a motore. Al momento, vengono utilizzati soprattutto in occasione di eventi o occasioni speciali, come in alcune feste o matrimoni, anche il suo utilizzo è frequente per scopi turistici o, quelli di maggior valore, possono essere visti trasformato in pezzi da museo.

Un po 'di te storia

La carrozza in quanto tale, quello con il box sospeso su cinghie o appoggiato su molle, con due porte laterali, con finestre in vetro e con posti a sedere per due, quattro o più persone, Appare intorno al XVI secolo. Prima di questa volta esisteva già un altro tipo di trasporto trainato da equini, ben noti sono ad esempio i carri romani. Anche se senza dubbio il grande predecessore è l'auto, di cui parleremo più avanti.

Ci sono studi in quel posto tra il 1546 e il 1554 l'arrivo della prima carrozza a cavalli nella penisola iberica. Da quel momento in poi avrebbero guadagnato popolarità.

Il loro uso è diventato così diffuso che ha raggiunto un punto in cui dovevano essere banditi in alcune aree, i loro usi erano limitati o proibiti su alcuni tipi di carrozze trainato da un certo numero di cavalli. Sono stati posti il ​​veto per alcune personalità specifiche; alcuni tipi di materiali sono stati stabiliti o vietati nella decorazione della carrozza stessa, ecc.

Tutte questi divieti stavano cambiando nell'arco di poco più di due secoli, alcuni sono stati revocati nello stesso momento in cui è emerso un diverso divieto. Alcuni esempi di questi divieti sono:

  • Nel 1578, Filippo II proibì di avere carrozze a cavallo a meno che non fossero trainate da quattro cavalli che appartenevano al proprietario della carrozza.
  • Nel 1600 Filippo III, concesse quelle carrozze e carrozze trainate da due cavalli.
  • Carlos II nel 1678, proibì l'uso di passeggini e altre carrozze, oltre a vietare l'uso di muli e maschi.
  • Nel 1785 Carlos III, proibì l'uso di più di due muli o cavalli nelle carrozze di rua.

Buggy

Tipi di carrozze a cavallo

Dalla sua forma o funzione, le carrozze a cavallo possono essere suddivise in:

  • Macchina da strada, era che destinato a viaggi più lunghi grazie al suo design più confortevole per i viaggiatori.
  • Collari auto, era trainato da muli ornati da collari, da cui il nome.
  • Auto da corsa, è quello con i sedili nelle portiere.
  • Auto regalo o auto Rúa, Usato per brevi distanze all'interno delle città perché per altri tipi di funzioni o viaggi, un altro tipo di auto era più comodo.
  • Rod carPorta due pali tra i quali viene agganciato il cavallo da tiro.
  • Macchina del fascio, simile al precedente, ma al posto delle aste ha una trave in basso.
  • Macchina di nichel, Era in affitto ma non con il road car show.

Mezzi di trasporto trainati da cavalli

Le diverse epoche e le varie funzioni che hanno subito i mezzi di trasporto trainati da cavalli, ci hanno lasciato un gran numero di tipologie diverse nella forma e nel nome. Conosciamo alcuni di loro:

auto

Cominciamo con la carrozza, predecessore della carrozza e, quindi, uno dei mezzi di trasporto trainati da cavalli più primitivi. È costituito da una piccola scatola su due o quattro ruote. La scatola è un ricettacolo dove sono state portate le merci o le persone e che poggia direttamente sulle ruote o su qualche sistema di sospensione che è diverso a seconda del luogo e dell'ora. Nei paesi in cui la maggior parte dei mesi tende ad essere nevoso, le auto sono state sistemate sui pattini, diventando una specie di slitta.

La macchina arriva in Europa nel IV millennio a.C. e si stava evolvendo in diverse tipologie con diversi nomi e usi, tra cui la carrozza. Secondo le usanze del luogo potevano essere trainati da cavalli, muli, buoi, asini o altri animali anche da persone.

Carrello a cavallo

A un carro coperto a due ruote di un tessuto più o meno resistente e di un materiale semplice si chiama Carromato.

galleggiante

Si tratta di una carrozza molto grande, simile al salone ma riccamente e laboriosamente adornato. Portava quattro torce elettriche, una in ogni angolo e tutti i lati chiusi con il vetro. Stavamo andando trainato da quattro, cinque o più cavalli disposti a forma di lancia.

All'inizio era un veicolo militare, ma si è evoluto e nel XII secolo, con dimensioni minori, è diventato un veicolo di lusso e simbolo del potere economico e della posizione sociale. È diventato particolarmente di moda tra le principesse.

Oggi è utilizzato dalle famiglie reali per grandi festeggiamenti.

galleggiante

Carrozza

probabile uno dei termini più usati, insieme a carrozza, per parlare di carrozze a cavallo e anche per definire cosa sono, è: carrozza.

Abbiamo tutti una vaga idea in mente di che aspetto abbia una carrozza, ma conosci il grande varietà di tipi di carrozze che esistono? Alcuni sono: Berlina, Biga, Estate, Brougham, Coupe, Stagecoach, Phaeton, Galera, Jardinera, Mateo, Simón, Victoria, ecc. Di tutti loro, evidenziamone quattro:

Berlina

Carrozza la cui cassa è completamente chiusa essendo quadrangolare in alto, mentre il fondo è tondo oa forma di barca. Ha uno spazio per quattro posti e le porte hanno il vetro. Il nome di questo tipo di carrozza deriva da Berlino, la città da cui provengono le prime carrozze trainate da cavalli.

Berlina

Diligenza

Carro stradale la cui scatola era su quattro ruote. Nella parte superiore avevano una ringhiera per ospitare i bagagli dei viaggiatori. Dietro la gru, e sul tetto della carrozza e davanti alla suddetta ringhiera, si trovava il coupé, un sedile trasversale, aperto anteriormente e con spazio per tre persone. Le diligenze servivano da trasporto regolare tra due città seguendo un percorso fisso. Chi non ha mai visto una rapina alla diligenza in un film di cowboy?

Diligenza

 

Galera

Carrozza abbastanza grande disposta su quattro ruote e all'interno della quale ci sono posti a sedere per sei o otto persone. Il rivestimento di un tessuto molto resistente era sostenuto da anelli di legno e canne che uscivano dai lati. L'apertura anteriore e posteriore potrebbe essere coperta da tende.

Galera

Vittoria

Carrello basso su quattro ruote. Ha una porta su ogni lato, disposta tra le ruote. La copertura è con capottina o tenda da sole a scomparsa. Ha uno spazio per due posti a sedere. La scatola è fissata al set anteriore con raccordi a collo di cigno e ha anche un sedile mobile che poggia sul parafango, posto per il conducente. Nella parte del pestante può prendere posto per il cameriere.

Vittoria

 

Quadriga 

En Tempi dell'Impero Romano, il carro era un carro trainato da quattro cavalli in linea, da qui il suo nome. Era un mezzo di trasporto usato dai generali romani quando entravano trionfalmente nelle città. Questo è il motivo per cui molti degli archi di trionfo esistenti sono coronati da un carro.

La piccola scatola una volta spazio per una persona ma non c'erano posti a sedere, questa persona teneva le redini mentre era in piedi.

quadriga

Variante con due cavalli invece di quattro, chiamata biga, era già utilizzata ai tempi dei Greci e degli Egizi.

Landò

All'interno delle carrozze a cavallo, il landau è uno dei più comodi. Considerato un lusso, è una carrozza coperta la cui scatola va su quattro ruote. Può essere sia aperto che chiuso. All'interno, i sedili sono disposti in parallelo.

Landó carrozza

imbronciato

Il imbronciato o imbronciato è un piccola carrozza utilizzata nelle zone rurali da tanti angoli del mondo, trasportare uno o due passeggeri generalmente. È di morfologia e design semplice e leggero. 

Il box è disposto su due grandi ruote. Il cavallo si unisce al box molto corto e quindi va tra le gambe del guidatore, i cui piedi sono sorretti da staffe disposte sui pali che trattengono l'animale.

imbronciato

Trappola

Si tratta di una piccolo vagone bacchetta il cui box è disposto su due ruote. Il sedile del conducente è una tavola rivestita attaccata alla scatola dove incontra il manubrio destro. Ha un ponte a cupola. Nella parte anteriore è chiuso con una tavola che di solito ha due cristalli. D'altra parte, la parte posteriore è chiusa da una porta.

Trappola

Fonte: wikimedia

Troika

È un mezzo di trasporto tradizionale russo, in cui tre cavalli tirano una slitta.

Poteva raggiungere tra i 45 ei 50 km / h, che per i secoli XVI-XIX era una grande velocità. Questa particolarità, verso la quale era associato a viaggi a lunga distanza. 

Troika

Spero che ti sia piaciuto leggere questo articolo tanto quanto ho fatto io a scriverlo.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.