Ciclo estrale o caldo nelle fattrici

fronte

La cavalla entra caldo in primavera o all'inizio dell'estate, cioè lo è poliestricità stagionale, il che significa che non andrà mai in calore durante l'autunno o l'inverno. La prima volta che entra in calore è a 18 mesi, anche se è consigliabile che non si accoppi fino a quando non ha 3 anni in modo che abbia il primo parto a quattro anni.

La La stagione riproduttiva o il caldo della cavalla dura 21 e 23 giorni e sono irregolari, poiché si compone di due cicli. Ci sono 14 giorni conosciuti come ciclo di anestro durante il quale la femmina non è in calore e quindi non accetta il maschio ma è il periodo di preparazione per lo sviluppo dell'embrione, e il ciclo estrale quando la femmina è effettivamente in caloree inizia l'ovulazione che di solito dura due giorni. Questo ciclo dura dai 5 ai 7 giorni ed è quando la cavalla accetta il maschio e può fecondare l'ovulo.

I segni del caldo sono molto evidenti. La femmina urina frequentemente e dalla sua vagina esce una secrezione mucosa e, soprattutto, si mostra tanta voglia di accoppiarsi pur accettando il maschio. Per quanto riguarda il comportamento, si può osservare che la cavalla in presenza dello stallone mostra le orecchie all'indietro, calcia, cerca di morderlo.

D'altra parte, il cavallo è attratto dalla femmina poiché rilascia feromoni presenti nelle urine. Inizia anche una sorta di corteggiamento verso la femmina.

Durante il tempo in cui dura il ciclo estrale, la cavalla mostra la coda sollevata, tremolio del clitoride, cervice rilassata e tratto genitale umido. L'ormone follicolo-stimolante e gli estrogeni predominano. Al momento dell'ovulazione predomina l'ormone luteinizzante.

Qual è il ciclo estrale?

Cavalla in ciclo estrale

Quando parliamo estroCi riferiamo al ciclo riproduttivo, che possiamo definire come l'insieme dei cambiamenti fisiologici e degli eventi che avvengono all'interno delle ovaie in periodi ciclici di tempo a causa della variazione dei livelli ormonali.

Stai attento, non è la stessa cosa estro che ciclo mestruale, tipico dell'essere umano. Il estro Si manifesta a seconda della stagione dell'anno, delle caratteristiche termiche, della dieta, della presenza di odori maschili, dell'età e della lattazione.

Com'è il ciclo estrale nelle fattrici?

La cavalla è uno degli animali elencati come poliesteri stagionali. Questo gruppo include tutti quegli esseri viventi le cui femmine hanno lunghi cicli estrale fotoperiodici (tempi in cui fa buio più tardi e le ore diurne sono più lunghe).

Questo ciclo estrale dura un totale di 21 giorni e mostra sintomi di calore per circa cinque giorni. L'ovulazione può avvenire intorno al penultimo o all'ultimo giorno di calore.

Il primo estro di solito si verifica a 15-24 mesi, a seconda della razza, e si manifesta dalla primavera all'autunno.

Segni di calore nelle fattrici

Cavalli in calore

La cavalla è in calore quando il maschio è sessualmente ricettivo. Questo può essere rilevato osservando se la femmina mostra una serie di comportamenti o segni:

  • Si manifesta in un modo amorevole, ponendo le orecchie in posizione di attenzione. Il suo atteggiamento è calmo, sta fermo e cerca sempre di annusare il maschio.
  • Alza ripetutamente la coda a mostra la vulva. Questo atto potrebbe non verificarsi se il maschio intorno a te è piuttosto aggressivo.
  • Quando è vicino a uno stallone, urina per farlo espellere una serie di odori all'esterno che fanno sapere al maschio che è ricettiva. Inoltre, accompagna anche questa urina con un liquido che lubrifica i tuoi genitali. È importante sapere che questa urina non è normale, ma molto più scura e spessa del normale.
  • Rotolano indietro le labbra della vulva esporre il clitoride.
  • Si mette in una posizione in cui allunga i suoi quarti posteriori inclina il bacino verso il basso. Come in passato con la coda, se lo stallone è troppo aggressivo non lo farà.

È vero che rilevare il calore in una cavalla non è niente, ma niente, semplice. Non tutti i segni menzionati si verificano, poiché non tutte le giumente sono uguali. Può anche succedere, cosa molto normale, che non ci sia uno stallone con cui stimolarla in quel preciso momento e quindi decifrare se è in calore oppure no.

Se non si dispone di un maschio, è necessario tenere traccia dei periodi di caldo, parto e così via.

C'è anche la possibilità che provenga la nostra cavalla tipo passivo, il che significa che non presenta un comportamento positivo o negativo nei confronti del maschio. Queste fattrici, a volte, permettono loro di essere coperte dal cavallo senza essere in calore. Ciò si verifica normalmente quando la cavalla sta appena entrando o uscendo da quel solco in calore.

Segni che una cavalla non è in calore

Contrariamente a quanto accade nel periodo di caldo, quando la nostra cavalla non si trova più al suo interno, il suo comportamento in linea di massima è: aggressivo ai tentativi del maschio di montare, non inclina il bacino né separa i quarti posteriori, non solleva la coda e può anche raggiungere mordere e calciare allo stallone.

Tutto ciò avviene intorno alle 48 ore successive all'ovulazione, indipendentemente dal fatto che la cavalla sia incinta o meno.

Cavalli in calore con le fattrici

Cavalli in lotta per la cavalla

Allo stesso modo che accade nelle femmine, anche i maschi vedono i loro comportamenti alterati quando sono in calore, e di più se c'è una cavalla vicino a loro.

Uno dei segni inequivocabili che un cavallo maschio è in calore sono la sua relinchos, che diventano molto più continui, prolungati e in un tono molto più alto ed energico.

Un altro inconfondibile campione è il danza eseguita dagli stalloni, che consiste nel disegnare una specie di cerchi al trotto e fare anche piccoli salti. Questa danza particolare mostra il desiderio del maschio di coprire la femmina, ma anche la forte paura di essere rifiutato.

Accoppiamento nelle fattrici

Dancing del cavallo maschio

Qualche istante prima di cavalcare, il maschio, che ha già l'approvazione della cavalla, mordicchia delicatamente la criniera e il collo del cavallo, mentre si massaggia. Successivamente, annusa la zona posteriore della cavalla, leccando la coda e le zampe. Quando la femmina è completamente pronta per essere coperta, tira via completamente la coda.

È molto importante assicurati che il pene del cavallo sia nella posizione corretta al tempo del monte. L'accoppiamento può richiedere un po 'di tempo, ma la copulazione no. Con pochi movimenti, il maschio è in grado di eiaculare. Questo processo può richiedere in giro 13 secondi.

Normalmente, un cavallo copulerà, al massimo, 3 volte nello stesso giorno. Anche se ci sono momenti in cui la cavalla continua a cercare il maschio con l'obiettivo di essere ricoperta di nuovo, e lui è di nuovo d'accordo.

Come curiosità, il pene del cavallo può raggiungere un metro e mezzo in erezione, il che favorisce l'eccitazione della cavalla in pochi secondi.

Ci auguriamo di essere riusciti a chiarire alcuni dubbi che sicuramente sono sorti quando abbiamo contemplato la possibilità di accoppiare la nostra giumenta.

Conclusione

Una delle grandi esperienze per chi inizia come dilettante nel mondo dei cavalli è, senza dubbio, la covata. Sebbene all'inizio possa sembrare semplice, la riproduzione di questi animali può diventare complessa.

È necessario avere una serie di conoscenze precedenti, soprattutto in relazione allo stato di calore del cavallo. Acquisendo particolare rilevanza nel caso delle donne.

Ci auguriamo che con il nostro guida al periodo riproduttivo o al ciclo in una cavalla, oltre che con i consigli da tenere in considerazione, puoi avere successo nel nostro obiettivo di ottenere prole dai nostri cavalli.

Articolo correlato:
Com'è la riproduzione dei cavalli?

Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

2 commenti, lascia il tuo

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.

  1.   Francisco suddetto

    Buonasera, apprezzo l'informazione ed è stata molto utile

  2.   Vincitore suddetto

    Buonanotte la mia cavalla si è coperta 42 giorni fa oggi ha iniziato a rispecchiare la vulva e l'urina era densa è normale è probabile che non sia rimasta incinta lì