Il cavallo arabo

Cavallo arabo con macchia bianca sulla testa

Nel mondo c'è un'enorme e ampia varietà di animali. Molti di loro hanno affascinato l'uomo praticamente dall'inizio della loro comparsa. Tale è stato il caso che è riuscita ad addomesticare molte di queste creature al punto da giocare un ruolo fondamentale nell'evoluzione dell'essere umano. Senza dubbio, tra tutti quegli animali, il cavallo assume una rilevanza speciale. E all'interno dei cavalli, potremmo dire che il file Cavallo arabo è uno dei più importanti.

Questa razza equina ha resistito e stoicamente resistito al passare del tempo, anche grazie alle sue qualità e caratteristiche. Non sorprende che oggi gli venga attribuito un valore importante, come lo merita.

Sicuramente i grandi appassionati del mondo dei cavalli conoscono perfettamente il significato del cavallo arabo e di tutto ciò che lo circonda. Tuttavia, ci saranno molte persone che non lo conoscono così bene. Questo sarà proprio il motivo di questo articolo, il cui obiettivo non è altro che conoscere e farti conoscere molto di più su questo meraviglioso e bellissimo animale.

Storia del cavallo arabo

Cavallo arabo color castagna                                                                              

Ci sono molte storie, credenze e miti che sono sorti e cresciuti attorno alla figura del cavallo arabo. Tra tutti, forse quello che narra come Allah abbia creato questo cavallo con solo una piccola manciata di sabbia e vento spicca sul resto.

Il vero e fisso è che il cavallo arabo è una delle razze più antiche e antiche esistenti all'interno della famiglia equina. Era un discendente immediato dei cavalli primitivi o preistorici che abitavano le lunghe e ampie steppe del continente africano ed europeo molto prima della comparsa dell'uomo.

Le prime vestigia del cavallo arabo suggeriscono che questa razza sia tra noi molto tempo fa 4500 anni, poiché sono stati trovati resti di cavalli di allora che hanno una grande somiglianza con l'attuale cavallo arabo.

Il suo luogo di nascita era il Medio Oriente e, grazie in parte al commercio e ai vari conflitti bellici, si stavano diffondendo e conquistando il resto del mondo. Sviluppandosi nelle difficili condizioni che caratterizzano il clima desertico, hanno potuto acquisire condizioni di forza e resistenza apprezzate da molte popolazioni e popoli. Nel tempo, il cavallo arabo è stato incrociato con più razze al fine di migliorare le condizioni o le capacità.

Unendo in ogni momento il suo futuro a quello dell'uomo, fece diventare il cavallo arabo uno dei cavalli più docili e intelligenti di quanto si creda. Il suo ruolo principale non era legato al lavoro agricolo, ma a mostrare la presenza sul campo di battaglia.

Per fortuna oggi il destino del cavallo arabo è molto diverso. Il loro allevamento e cura sono orientati alla partecipazione ad attività equestri come l'equitazione, essendo una delle razze più popolari in questi conflitti. La sua agilità, gioia e trotto armonioso sono in gran parte responsabili di questa situazione.

Caratteristiche del cavallo arabo

Testa di cavallo arabo

Come accennato in precedenza, il cavallo arabo non è un cavallo qualsiasi. Questa razza mantiene con sé una serie di caratteristiche che la differenziano nettamente dagli altri equini.

Le sue dimensioni, come in tutti i casi, variano a seconda dell'esemplare, del sesso, ecc. Tuttavia, lo stendardo di preghiera del cavallo arabo ci dice che l'altezza al garrese è compresa tra 143 e 153 centimetri. Ciò dimostra che non è una razza particolarmente grande, ma piuttosto piccola.

La loro pelliccia può avere varie sfumature. In realtà, troviamo cavalli arabi praticamente di tutti i colori, anche se i più caratteristici o profondamente radicati in questo tipo di razza sono i colori del grigio e del castagno.

Quando si osserva la sua morfologia, dobbiamo porre un accento particolare sulla testa. La testa di questi cavalli è raffinata, con una fronte molto ampia e occhi veramente grandi ed espressivi. Il grande naso contrasta con il suo muso piccolo

Nella parte iniziale di questo articolo, abbiamo accennato al fatto che essere cresciuti in ambienti e luoghi difficili ha segnato notevolmente la loro evoluzione e sviluppo, cosa che si può vedere soprattutto in il suo corpo robusto e forte.

Il cavallo arabo ha un dorso piuttosto corto, con quarti posteriori non molto esagerati. Come curiosità, alcuni esemplari di cavalli arabi non hanno solo cinque vertebre lombari invece di sei, che è normale. Questo porta alla riduzione immediata di un paio di costole. (17 costole invece di 18).

Per quanto riguarda il suo carattere, dobbiamo sottolineare che è uno dei i cavalli più sensibili e intelligenti mai visti. La sua docilità e tranquillità gli hanno permesso di essere tra le razze più preferite dagli allevatori e dagli amanti dei cavalli.

Linee di cavallo arabo

Trotto di cavalli arabi

Durante la sua evoluzione, il cavallo arabo è stato incrociato con varie razze al fine di migliorarne caratteristiche quali altezza, ecc. Ciò ha fatto sì che diverse linee di cavallo arabo emergessero all'interno della stessa razza, molto simili tra loro ma manifestando anche alcune differenze.

Prima di tutto, abbiamo chiamato la razza o la varietà Kuhaila. Sotto questa linea di cavalli arabi ci sono quelli con la carnagione più forte e potente. Successivamente, troviamo i cavalli arabi chiamati Saqlauis, che sono i cavalli più estetici e più belli, per così dire. All'ultimo posto c'è la varietà di muniqui, che corrisponde ai cavalli le cui attitudini sono più appropriate e più vicine alla velocità e all'agilità.

Queste sono solo le tre linee principali, anche se se si aggiungono successivamente le diverse sottolinee e famiglie che hanno origine intorno, si potrebbe parlare di un totale di duecento.

Prezzo del cavallo arabo

Puledro di cavallo arabo

I cavalli non sono esattamente animali domestici di scarso valore. Va notato che questa circostanza varia anche a seconda della razza e di numerosi fattori.

Il cavallo arabo generalmente non è un cavallo particolarmente costoso. Il prezzo medio di un esemplare di razza pura è compreso tra 4500 e 6000 euro.

Speriamo di averti aiutato a imparare molto di più su com'è il cavallo arabo e da dove proviene, oltre a essere in grado di suscitare la tua curiosità e il bug su un animale così fantastico.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.