Asturcón, l'ultimo cavallo selvaggio europeo

Asturcón cavallo

Originario delle Asturie, Asturcón Fa parte delle razze che, nell'antichità, popolavano i territori che vanno dalle catene montuose cantabriche ai Pirenei.

Chiamato anche pony asturiano, È una razza equina piccola e rustica, che ha mantenuto una morfologia molto simile a quando la razza è nata come tale circa 2.800 anni fa. 

Abbiamo scoperto di più su questi animali interessanti?

L'Asturcón è uno dei più antichi piccoli cavalli o pony del mondo. Sono già raccolti testimonianze che ne parlano negli anni 80 a. C. riflettendo quanto fossero apprezzati per il loro velocità e coraggio in combattimento, oltre alla sua andatura fluida. 

Lo sono stati tradizionalmente utilizzato per svolgere attività agricole, anche se la gara si stava diffondendo e veniva utilizzata per altri compiti. Nella Parigi del XIX secolo, ad esempio, erano usati come cavalli da tiro per carrozze piccole.

Oggi anche gli Asturcones si sono fatti strada nel sport equino. Diversi esemplari di questa razza hanno raggiunto la vetta come campioni equestri in varie modalità in Spagna. 

Come sono?

Con altezza circa 125 cm., Gli asturconi sono piccoli equini il cui aspetto generale è quello di a pony robusto, agile e resistente, grazie alla sua muscolatura ben definita.

La sua testa di media grandezza dal profilo leggermente concavo, presenta un'ampia fronte coperta da una folta frangia; occhi grandi, neri, vivaci; orecchie piccole e molto mobili e narici larghe e dilatate.

Il collo proporzionato e moderatamente sottile è solitamente ricurvo nei maschi adulti. Ha vetri anteriori, ovali e piccoli, mentre quelli posteriori sono molto piccoli o inesistenti.

Il corpo, di ela spalda è molto in pendenza, così come la groppa, e costole ben arcuate, poggianti su arti sottili di zoccoli piccoli, arrotondati e molto resistenti.

El pelliccia di questa razza è denso di criniera molto folta e coda bassa. Il colore del suo mantello è nero, anche se varia con le stagioni. L'Asturcón si adatta al clima di montagna e copre il suo corpo con a mantello di folti capelli castani che ti protegge dalle intemperie nella stagione fredda.

Asturcon

Fonte: Wikipedia

Per quanto riguarda il loro carattere sono molto nobile e vigoroso. Sono stato una volta addomesticati, mostrano un ottimo temperamento, ideale per i bambini. Sono equini molto a suo agio con un'ottima predisposizione al salto. 

Un po 'di te storia

I riferimenti storici indicano che gli Asturcones risalgono a più di 2.000 anni fa. Abbondare testi in cui i romani menzionano questi cavalli in quanto facevano parte delle truppe dell'Impero Romano. 

Durante l' Medioevo e Moderno, l'asturcón era molto importante per l'economia della Spagna. Sono stati esportati in paesi come l'Irlanda o la Francia dove hanno trainato piccole carrozze. Inoltre, ovviamente, viene venduto in diverse zone spagnole come cavallo agricolo.

Questa razza mitica è stata preservata nel tempo e oggi costituisce uno degli ultimi esponenti delle razze autoctone dell'Europa meridionale. 

habitat

Questa razza fa parte di una grande famiglia di piccoli cavalli o pony che sono distribuiti nell'Arco Atlantico, la striscia di costa oceanica che va dal Portogallo alla Scozia e comprende Spagna, Francia, Inghilterra, Galles e Irlanda.

Oggi possiamo trovare nove razze le cui caratteristiche sono simili: Garrano, Pottok, Dartmoor, Asturcón, Exmoor, Wales, Shetland, Highland e Connemara.

Ma torniamo ad Asturcón. Grazie per abitare la regione montuosa e aspra delle Asturie, con comunicazioni difficili fino al XX secolo, la corsa è stato in grado di proteggere la sua purezza prevenendo le croci che li ha fatti perdere le loro caratteristiche e, inoltre, ne limitava la divulgazione e l'esportazione. 

Le condizioni dell'habitat in cui si sono sviluppati questi equini, hanno favorito la comparsa di alcune delle singolarità che la razza possiede, come, ad esempio, quelle popolarmente chiamate "Corru." È una strategia difensiva raggruppandosi in branchi in cui vivono gli Asturcones per affrontare l'attacco dei lupi che tradizionalmente li hanno molestati. Quando c'è pericolo, la mandria di cavalli è pronta in un cerchio con groppe verso l'interno e teste verso l'esterno per difendersi con le zampe anteriori. Inoltre, posizionano i piccoli al centro del cerchio dove sono più protetti.

Oggi gli Asturcones continuano a vivere in montagna, anche se proliferano anche gli allevamenti dove vengono selezionati i migliori esemplari, favorendo lo sviluppo e la longevità della razza.

Riproduzione

Le consegne arrivano con la primavera. Dopo undici mesi di gestazione, le fattrici si separano dalla mandria per cercare un luogo tranquillo e riparato dove partorire il nuovo Asturcón. Praticamente quasi sempre questo fatto è molto veloce e sotto la copertura della notte, riducendo così la possibilità di un attacco.

Un altro segno della forza della gara è solo questo nove giorni dopo il parto, le giumente vanno di nuovo in calore, il che li porta ad allevarli frequentemente fino ai venticinque anni.

Negli anni '80, iniziative private e organizzazioni emergenti come ANA (Associazione asturiana degli amici della natura), insieme alla promozione del consapevolezza ambientale del tempo, Sono riusciti a fermare l'allarmante declino della razza. Il Asturcón Breed Pony Breeders Association (ACPRA). La scomparsa della razza sembrava essere imminente ma le azioni svolte hanno avuto successo e la razza è stata recuperata. 

Festival di Asturcón

Per concludere questo articolo e come curiosità, parleremo di un festival che si svolge nelle Asturie attorno a questi animali.

Nella Majada de Espineres, in mezzo alla natura (Sierra del Sueve, Piloña), c'è un festival che celebra il recupero del cavallo asturiano, questa razza autoctona, selvaggia e rustica. È una giornata ricca di attività dove spiccano spettacoli di dressage e l'esposizione di esemplari addomesticati sia montati da cavalieri che trainati da vecchie carrozze.

La festa è stata dichiarato di interesse turistico nel Principato delle Asturie.

Spero che ti sia piaciuto leggere questo articolo tanto quanto ho fatto io a scriverlo.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.